...

“Le Marche hanno un enorme potenziale inespresso che è l’elemento che potrebbe determinarne il rilancio. Fino ad oggi c’è stata una politica non equilibrata e disomogenea, ma quello che serve è costruire una visione d’insieme, che metta tutto il territorio marchigiano nelle condizioni di poter competere. Le sfide per il futuro sono tante: per questo è importante una programmazione fatta in concertazione e con una capacità di coesione che dobbiamo riscoprire e coltivare.


...

Realizzare una piattaforma logistica integrata tra Porto di Ancona, Aeroporto di Falconara e Interporto di Iesi per vincere l’isolamento delle Marche sia in chiave di scambi commerciale sia in chiave turistica.



...

Le Marche concorrente nel Mondo. È questo il messaggio emerso con forza dal convegno “Turismo e lavoro: un futuro Marchigiano” organizzato da CNA Territoriale di Ancona, martedì 1 Settembre a Loreto. Un confronto che ha visto tutti gli ospiti unanimi nel riconoscere alla regione un potenziale turistico ed economico unico al mondo






...

Nel 2019, ricorda Cna Marche, i prestiti alle imprese marchigiane da parte del sistema bancario, sono scesi del 2,6 per cento e del 3,1 per cento alle piccole imprese. Un calo, quello dei prestiti alle piccole imprese, che è proseguito anche nei primi tre mesi del 2020 (-3,1 per cento) e ancora di più ad aprile (-5,9 per cento).



...

Sorpresa. Il lock down non ha cancellato la voglia di fare impresa dei marchigiani. Nel periodo tra aprile e luglio il saldo tra aperture e chiusure di attività di attività è stato positivo, anche se la nascita di nuove aziende ha registrato una frenata rispetto allo stesso periodo del 2019.






...

Il mondo della produzione del cinema delle Marche lancia il suo grido d’allarme. Un accorato appello alle istituzioni regionali (Regione Marche; Fondazione Marche Cultura; Marche Film Commission), per accogliere l’Sos lanciato da oltre 700 imprese operative nella filiera del cinema e dell’audiovisivo. Mesi di stop forzato dei set; cinema chiusi; produzioni sospese e nessuna prospettiva a breve incoraggiante. Anzi.



...

Mettere in campo misure di sostegno a fondo perduto per le imprese marchigiane del trasporto persone. Lo aveva chiesto Cna Fita Marche alla Regione e lo avevano ribadito gli operatori del settore in videoconferenza al consigliere regionale Andrea Biancani. Ora le richieste della categoria sono state messe nero su bianco da Biancani in una interrogazione al Presidente della Giunta regionale Luca Ceriscioli.


...

"Il Decreto Rilancio fornisce significative risposte alle sollecitazioni del mondo delle piccole imprese e della CNA volte a mitigare il terribile impatto sulle imprese di una crisi senza precedenti. L'efficacia delle misure adottate dipende però dalla velocità con cui si sapranno trasformare gli impegni in atti concreti; è vitale trasmettere le risorse stanziate ai beneficiari, a partire dalla liquidità promessa.


...

Sono preoccupati gli imprenditori marchigiani. Due su tre guardano con timore al futuro. Un sentimento che diventa angoscia per il 14,7 per cento e smarrimento per il 6,5 per cento. Ma un imprenditore su dieci esprime fiducia e c’è anche un 3,4 per cento di inguaribili ottimisti.


...

Le categorie si ribellano contro il lock down prolungato fino ai primi di giugno. Dopo estetiste e parrucchieri, sono bar e ristoranti a mobilitarsi ed a chiedere di anticipare la riapertura a metà maggio. Uno spiraglio sembra arrivare dalla decisione del Governo di differenziare le aperture su base regionale dal 18 maggio, sulla base dell’andamento dei contagi. Un impegno ad anticipare la riapertura è stato preso dal Presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli, previa redazione di protocolli di sicurezza in collaborazione con le associazioni di artigiani e commercianti.



...

Gli artigiani e il sistema delle piccole imprese sono allo stremo delle forze. Sono i più colpiti da una crisi economica senza precedenti che rischia di trasformarsi in una pericolosa depressione senza interventi incisivi e rapidi.


...

Spiagge deserte. Stabilimenti balneari vuoti. Lo scorso anno in questi giorni di aprile inoltrato, già i primi amanti della tintarella cominciano a frequentare gli arenili marchigiani. Quest'anno si spera di riaprire nel mese di giugno, tra lettini e ombrelloni. Con le precauzioni sanitarie prescritte per evitare il rischio contagio da covid 19.






...

Il gruppo dei Giovani imprenditori della CNA Marche, presieduto da Leonardo Mezzabotta, insieme ai presidenti territoriali Luigi Paladini (CNA Ancona), Selene Re (CNA Ascoli Piceno) e Lorenzo Cognigni (CNA Fermo), si unisce a tutti i giovani imprenditori d’Italia e sono solidali con tutti i concittadini che stanno soffrendo, con tutto il personale sanitario e con tutti coloro che stanno affrontando in prima linea questa grave emergenza sanitaria paragonabile ad una guerra mondiale.





...

Il messaggio di CNA Industria è forte e chiaro: la tutela della salute viene prima di tutto. Una scelta di responsabilità per gli industriali di CNA Ancona che porta con sé la profonda consapevolezza sia dell’importante crisi sanitaria che stiamo attraversando sia dell’ugualmente preoccupante baratro economico verso il quale l’intero territorio sta precipitando.




...

Il decreto “CuraItalia”, contenente le misure a sostegno di famiglie, lavoratori e imprese per contrastare gli effetti dell'emergenza coronavirus sull'economia, a giudizio della Cna Marche, è solo un primo passo.