...

La Terra di Marca - quasi tutta - suonerà insieme alle 18 di oggi, e spero anche nei prossimi giorni. E lo farà attraverso una delle voci più antiche: la campana. Non uno strumento. Una voce vera e propria, invece. Quella che ha sempre informato e parlato alla comunità, ad ogni comunità, a tutte le comunità.


...

È la prima cosa che mi dice quando lo chiamo. Tolmino Rossi è medico, ha 68 anni. In pensione è andato con il primo marzo scorso. Medico resta e, soprattutto, resta un professionista attento all'altro: ai suoi pazienti, ai suoi amici, a coloro che svolgono lo stesso suo mestiere.


...

Fermo, viale Trento Nunzi. Dove il bello e il buono si addizionano. E dove il bello è una enoteca ricavata dentro le medievali mura cittadine, e il buono è tutto quanto in essa è contenuto. Sto parlando del Mosto antico, un locale che vale la pena anche solo di visitare.


...

La via è quella dell'ex ristorante Mario. Il civico 38 è quasi introvabile. Quasi... Perché un battere di martello riporta sulla strada giusta. Seguo il ritmo e trovo una bottega colma di oggetti. Quella di Fabio Zeppa. Lui, 55 anni, è insegnante al Liceo Artistico di Fermo. Laboratori, progetti di gioielli, designer: i suoi insegnamenti.


...

Dovevano essere in settanta. Ma non c'era posto per tutti al teatro comunale di Servigliano. Così, venticinque sono stati posizionati sotto, all'inizio della platea, e quindici sopra, sul palcoscenico. Si è rimediato quasi dimezzando l'organico. Nessuna conseguenza per il concerto, però: tutto è andato al meglio. L'esibizione della Banda giovanile interprovinciale delle Marche ha soddisfatto


...

Destino o vocazione? Comunque sia, Andrea Verdecchia o, meglio, don Andrea, aveva la strada segnata sin da bambino. Lui, 37 anni, oggi parroco di San Giuseppe operaio a Civitanova Marche, è stato nominato direttore dell'Ufficio Comunicazioni sociali dell'arcidiocesi di Fermo da mons. Rocco Pennacchio. Parroco dunque ed esperto di comunicazione, con la passione del cinema, canzoni, linguaggio.


...

Tre chilometri, zona di Fermo. Quando vado, il cielo si sta intrecciando. Forse pioverà. Dico: meno male. Però lo strano inverno di sole ha donato immagini d'incanto, colori mai visti, visioni nitide.


...

La storia ufficiale dell'azienda inizia a giugno del 2018. Due giovani amici, compagni di divertimento: Diego Ruggeri (oggi 34 anni) da Montegranaro e Diego Lancioni (idem, 28 anni) da Rapagnano, in tutt'altre faccende affaccendati, decidono di investire in agricoltura. Hanno già una passione per gli animali e per la campagna. Tra l'altro, la famiglia Lancioni ha un negozio di alimentari di tutto rispetto.





...

Mentre a Milano è in corso il MICAM, la Fondazione costituita da docenti, economisti, professionisti, piccoli imprenditori, lancia una petizione indirizzata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, al Commissario europeo Paolo Gentiloni, al Ministro per gli Affari esteri Luigi Di Maio, al Ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola e a tutti i Parlamentari europei.


...

A mio parere, l'opera sua più meritoria, non che le altre non lo siano, è la rivista regionale Marca/Marche. Andrea Livi ne è l'editore. Il taglio è quello della tradizione, nel senso più denso del termine: qualcosa che si comunica, che si trasferisce da un punto all'altro. Che è movimento: la storia ripescata della nostra terra: storia economica, sociale, civile, e l'attualità dell'oggi come spunto per il domani. Un filo rosso.







...

Ne sono convinti in tanti, da Carlin Petrini di Slow Food a Paolo Massobrio del Club di Papillon, dal grande Luigi Veronelli sino a Enzo Vizzari della Guida ai Ristoranti dell'Espresso. Con una raccomandazione, però: meno show televisivi e più presenza in cucina





...

«Una e centomila». Così, parafrasando in parte il celeberrimo romanzo di Pirandello, Massimiliano Polacco, direttore di Confcommercio Marche e direttore generale di Confcommercio Marche Centrali, vede la nostra regione, la sua cultura e i suoi modi di fare. «Sono tante sfaccettature – precisa - di un unico scrigno da cui attingere risorse per guardare avanti»


...

Ieri, a Fermo, ho partecipato alla processione di trasferimento della statua della Madonna del Pianto, dal Duomo al tempio di San Francesco. Una folla l'ha accompagnata: molta più gente di sempre, molti i capelli bianchi, ma anche molti i giovani. Sicuramente per il tempo, clemente, e per un nuovo vigore del Settenario effuso dalla Commissione voluta dall'arcivescovo Rocco Pennacchio