Statistiche Web
A A A A A
Accedi

dot Senigallia: 'Senigallia nel cuore', successo per la serata benefica tutta fioretto e verdicchio

immagineMercoledì sera al Teatro La Fenice, 45.000 sorrisi per i bambini della scuola dell’Infanzia S.Gaudenzio di Senigallia. Continua la raccolta fondi pro Caritas di Senigallia 45.000 euro alla città di Senigallia per l’emergenza alluvione e, in particolare, alla Scuola d’Infanzia S. Gaudenzio.


Questa la cifra devoluta ieri sera dai Rotary Club delle Marche e Rotary International durante la serata benefica “Senigallia nel cuore”, organizzata da Club Scherma Jesi ed Esitur Tour Operator della Fencing Academy Marche 2014 insieme alla Regione Marche, all’IMT (Istituto marchigiano di tutela vini) e ai Comuni di Jesi e Senigallia e con il contributo devoluto alla Caritas di Senigallia dalla società di ristorazione Cimas, dal Conai e CONI Marche.

La serata è stata fortemente voluta e promossa dalle campionesse olimpiche Giovanna Trillini, Valentina Vezzali ed Elisa Di Francisca, che hanno voluto dare un contributo sostanziale e solidale a Senigallia, colpita dall’alluvione i primi di maggio, forti degli insegnamenti appresi nel Club Scherma Jesi che ha come motto “ori e valori”.

“Fencing Academy Marche 2014 – ha detto il presidente Spacca intervenendo alla serata – ha fatto incontrare scherma, turismo, vino e promozione internazionale del territorio. In campo, dunque, ci sono le eccellenze marchigiane per alimentare i tanti turismi della nostra regione. Le nostre campionesse mondiali hanno dimostrato coraggio, intraprendenza, spirito di abnegazione testimoniando che dietro a grandi successi c’è tanto lavoro. L’ambizione alla qualità, del resto, caratterizza la nostra regione in tutte le sue attività e va coltivata per valorizzare noi stessi, creare lavoro, occupazione e reddito anche attraverso nuove forme di economia. Oggi applaudiamo ai tantissimi successi sportivi della scherma marchigiana, frutto del lavoro, della determinazione, del coraggio. E questo è anche quello che caratterizza la comunità di Senigallia che ha saputo reagire alla recente alluvione. Grazie a chi ha organizzato questa serata e grazie per questo spirito di solidarietà che aleggia in questa comunità”.

“C’è tanto da fare – ha affermato la due volte medaglia d’oro alle Olimpiadi di Londra 2012, Elisa Di Francisca - e questo è un piccolo gesto che però può fare tanto. Sono fiera di poter contribuire dunque unitamente alla Regione e a tutti gli stakeholders coinvolti nella Fencing Academy Marche 2014 a questa nobile causa. I Rotary, infine, hanno devoluto più di quanto ci saremmo aspettati e l’IMT con il Verdicchio insieme a tutti gli altri sponsor vanno ringraziati per il grande sforzo. A loro un grande grazie di cuore”.

“Bisogna porsi degli obiettivi e riuscire a realizzarli sempre nella vita, come faccio io da trentaquattro anni nella scherma, da mamma e ora, anche nel mio ruolo politico - ha dichiarato la plurimedagliata campionessa olimpica, Valentina Vezzali - Io credo fermamente che le cose possano cambiare e che quando si fa squadra, così come facciamo noi con il Dream Team, tutto può succedere e le vittorie arrivano. Bisognerebbe averne sempre la volontà, nello sport come nella politica e nella vita”.

Le due campionesse olimpiche jesine si sono sfidate per vincere una bottiglia Magnum di Verdicchio dei Castelli di Jesi, appositamente messa in palio per l’occasione dall’Istituto Marchigiano Tutela dei Vini, insieme anche a numerose bottiglie di Verdicchio, tante quante le medaglie vinte dalle atlete. La sfida è stata vinta per 10-9 dalla agguerrita Di Francisca che, entusiasta, ha alzato in aria un premio davvero gradito: il maxi bottiglione del suo vino preferito, il Verdicchio della sua amata terra.

Presenti alla serata, accanto alle due campionesse olimpiche, l’allenatrice Giovanna Trillini, la preparatrice atletica Annalisa Coltorti, il presidente della Regione Marche Gian Mario Spacca, gli assessori allo Sport dei Comuni di Senigallia Gennaro Campanile e Jesi Ugo Coltorti, il direttore dell’IMT, Alberto Mazzoni, l’organizzatore della Fencing Academy Daniele Crognaletti di Esitur, i Rotary Club delle Marche e il Rotary Internetional con il Governatore del Centro Italia.

“Dobbiamo continuare in questo sodalizio tra sport, turismo e amministrazioni pubbliche - ha sottolineato l’organizzatore della Fencing Academy, Daniele Crognaletti - questo con l’obiettivo di far crescere la nostra regione e diventare sempre più competitivi. Grazie a tutti gli stakeholders che hanno contribuito a questo evento di solidarietà”.

Ospiti d’onore, i 70 ragazzi e le loro famiglie provenienti da 14 Paesi differenti e a Jesi per la settimana della Fencing Academy. Moderatore della serata benefica è stato il giornalista, Andrea Carloni.

da Club Scherma Jesi
Spingi su!        

 


Commenti

Vuoi commentare questo articolo?

Nome e cognome (necessario - In caso di dati falsi o incompleti il commento verrà sconsigliato):

Indirizzo email (necessario):
desidero ricevere la newsletter

Accedi o registrati

Il tuo commento:

CAPTCHA ImageInserire il codice in figura:

Immagine troppo complicata?

qrcode

Gli articoli di oggi

logoEV

Vivere Civitanova

No fotoRacconta la tua storia a VC!
Diamo voce alle storie del territorio. Sei indignato per qualcosa che ti è successo? Pensi che la tua città meriti di più? E' successo qualcosa...