"Donate il plasma iperimmune", Avis Marche torna a invitare le persone guarite dal Covid-19 a donare il proprio plasma

1' di lettura 20/11/2020 - In un periodo di grande difficoltà come quello attuale, dall’Avis Regionale Marche torna l’invito, rivolto a donatori e non che hanno contratto il Covid-19 e ne sono guariti, a donare il proprio plasma.

«È necessario oggi che le persone che sono nelle condizioni di farlo donino il plasma iperimmune. – dichiara il presidente dell’Avis Regionale Marche, Massimo Lauri – Essere stati contagiati significa aver prodotto degli anticorpi che continuano ad essere presenti una volta guariti e ad essere trasportati nel plasma. Questi anticorpi possono aiutare a proteggere coloro che hanno contratto il Covid-19 ma che non li hanno ancora sviluppati e, quindi, a superare la fase critica della malattia».

Possono donare il plasma iperimmune uomini e donne nulligravide (che non hanno cioè avuto gravidanze), in buone condizioni generali di salute e in un’età compresa tra i 18 e i 60 anni (65 se si è già donatori), con una diagnosi confermata di Covid-19 e a distanza di 14 giorni dal tampone nasofaringeo negativo che ne ha dichiarato la guarigione. La gestione dei donatori di plasma iperimmune è coordinata dai centri ospedalieri abilitati alla sperimentazione che nella Regione Marche sono: Fermo, Ancona, Pesaro. Tutte le persone che intendono sottoporsi alla donazione di plasma possono contattare la propria Avis di appartenenza, se sono già donatori, o chiamare il centro trasfusionale di riferimento per territorio.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-11-2020 alle 18:33 sul giornale del 21 novembre 2020 - 253 letture

In questo articolo si parla di attualità, avis marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCSB





logoEV