Civitanova: "Che fine ha fatto la torre di Porta Marina?", De Vivo a caccia delle luminarie natalizie sparite

2' di lettura 18/11/2020 - Che fine ha fatto la riproduzione della torre di Porta Marina che fu la “perla” delle luminarie di Natale 2016? Il quesito lo pone Livio De Vivo, che all’epoca della realizzazione dell’opera era consigliere comunale e membro della commissione bilancio?

La questione non sarebbe marginale perché, a quanto sostiene il vulcanico ex consigliere, la struttura, che riproduceva in miniatura con travi di ferro e luci uno dei luoghi simbolo di Civitanova Alta trasponendola all’ingresso dei giardini di piazza XX Settembre, sarebbe stata acquistata all’epoca dal Comune. «Tutti gli anni il Comune spendeva cifre nell’ordine dei 30-35 mila euro per le luminarie – ricorda De Vivo – quell’anno si decise di fare un investimento maggiore, superando i 50 mila euro, ma con un progetto diverso: pensavamo di acquistarne ogni anno un “pezzo”, realizzando strutture che rappresentassero in qualche modo Civitanova. Iniziammo quel Natale con Porta Marina, spendendo 15-20 mila euro in più del solito ma non per noleggiare le luci come si fa di solito, bensì per acquistare quella struttura che avremmo potuto poi riutilizzare negli anni successivi, quando poi avremmo aggiunto strada facendo altri pezzi. Si sarebbe arrivati a creare un vero percorso di luci».

Ma la primavera successiva cambia l’amministrazione, a Palazzo Sforza sale la giunta Ciarapica e la torre già acquistata sparisce. «Non si riesce a capire dove sia finita, visto che non si reperiscono atti di alcun tipo nemmeno in albo pretorio e nessuno ci sa rispondere – continua l’ex consigliere comunale – al di là del fatto che la giunta non abbia voluto portare avanti il nostro progetto, se il Comune l’ha venduta vorremmo almeno saperlo perché è un bene di proprietà pubblica. Non può essere sparita nel nulla. Se nessuno sa nulla allora evidentemente qualcuno l’ha rubata e allora bisognerà sporgere denuncia».

Per la luminarie del Natale alle porte, il Comune ha stanziato quest’anno una cifra vicina ai 90 mila euro.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

È attivo anche il nostro canale Facebook: facebook.com/viverecivitanova/






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-11-2020 alle 17:41 sul giornale del 19 novembre 2020 - 202 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, marco pagliariccio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCye





logoEV