Bocce: calendario marchigiano "eroso", ecco le gare annullate e quelle no

2' di lettura 16/11/2020 - Sempre più tribolata a causa dell'emergenza Covid la stagione delle bocce nelle Marche. Il Dpcm governativo del 4 novembre scorso consentiva lo svolgimento delle gare di interesse nazionale e la successiva circolare Fib specificava quali fossero i tipi di competizioni rientranti in questa definizione.

Automatico dunque l'annullamento delle gare regionali serali (quelle che prevedevano la disputa dei gironi di qualificazione in giorni infrasettimanali in orario rientrante nel coprifuoco) e mantenimento in calendario delle gare festive e prefestive sia senior che giovanili. Queste, a differenza delle altre, iniziano alle 9 del mattino e si concludono in orario diurno, senza bisogno di essere precedute dai gironi di qualificazione serali.

Tuttavia, su decisione autonoma delle bocciofile organizzatrici, anche molte di queste gare sono state annullate dopo che le Marche sono state inserite in zona arancione. Troppe le difficoltà di spostamento per i giocatori e, nel caso delle gare giovanili, per le famiglie accompagnatrici. Anche l'impossibilità di far entrare pubblico nei bocciodromi e i tanti obblighi di vigilanza, igienizzazione etc. hanno tolto entusiasmo e alle bocciofile. Così, il già scarno (rispetto al normale) calendario delle gare, si è ancor più eroso con l'annullamento di appuntamenti a Fano, Pollenza e Lucrezia dove erano in programma importanti gare nazionali juniores, a Loreto dove l'8 dicembre sarebbe stato in programma il prestigiosissimo Trofeo del Diamante (gara nazionale élite) e ancora a Lucrezia dove il prossimo 20 dicembre si sarebbe dovuta disputare una gara nazionale femminile. Tutte competizioni che, riconosciute di interesse nazionale, si sarebbero anche potute disputare, Dpcm del 4 novembre alla mano.

Resiste, invece, la bocciofila Tolentino del presidente Claudio Pascucci che, dopo il recupero del Trofeo dell'Angelo lo scorso 8 novembre, organizzerà sabato 21 novembre il 44°Gran Premio Città di Tolentino, gara prefestiva per coppie di categorie B-C a cui risultano iscritte 61 formazioni. In attesa di aggiornamenti, restano ancora in calendario da qui a Natale anche il Trofeo giovanile Berloni Bagno di Fossombrone (6 dicembre), la Scarpa d'oro juniores di Monte Urano (13 dicembre) e il Trofeo Bocciofila di Castelfidardo del 19 dicembre.

In ogni caso, rispetto alle 3-4 gare settimanali di media dell'epoca pre Covid (senza considerare tutti i vari campionati dalla serie A a quelli di promozione fino ai giovanili e femminili) il calendario delle bocce è letteralmente devastato e non mancano preoccupazioni per quella che sarà la ripresa per un movimento che vede oltre 100 bocciofile affiliate e quasi 3mila tesserati in Regione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2020 alle 17:46 sul giornale del 17 novembre 2020 - 304 letture

In questo articolo si parla di sport, bocce, Fib Marche, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bCex





logoEV