Civitanova: L'Aifvs celebra la giornata in memoria delle vittime della strada: nelle Marche 99 morti e 7.560 feriti nel 2019

3' di lettura 12/11/2020 - Il covid-19 ferma le cerimonie in presenza ma non la vitalità della sezione potentina dell’Aifvs, l’associazione che unisce familiari e vittime della strada. Nel prossimo weekend si sarebbe dovuta celebrare la Giornata annuale in memoria delle vittime della strada, ma in piena pandemia l’associazione ha deciso di muoversi su altri fronti.

«Abbiamo chiesto, concordato ed inviato alle Curie vescovili di Ancona Macerata e Fermo una preghiera da leggere durante tutte le Sante Messe celebrate in tutte le parrocchie e luoghi di culto domenica 20 al momento della preghiere dei fedeli – sottolinea Piero Bonarini, referente di Porto Potenza dell’associazione – ci dispiace non poter intraprendere iniziative simili a quelle che abbiamo svolto nel novembre 2018 a Civitanova Marche ed il 17 novembre 2019 a Porto Potenza sotto un grande gazebo con a fianco l’ambulanza della Croce rossa. Noi volontari della Aifvs e quelli di Croce Rossa abbiamo testimoniato ai cittadini e sensibilizzato i medesimi sugli scopi e fini delle associazioni di ragione umanitaria, consentendo volontariamente in maniera gratuita tramite medico ed infermiera ad eseguire gli screening sanitari: misurazione della glicemia, pressione arteriosa, frequenza cardiaca, saturazione e ossigeno, con la consegna successiva di specifico e personale tesserino con i valori riscontrati».

Giusto pochi giorni fa l’Istat ha prodotto il suo consueto report annuale sugli incidenti stradali nel 2019, ripartito per regioni. Nelle Marche gli incidenti rilevati sono stati 5.399 (450 al mese), i morti 99 e i feriti ben 7.560 (circa 630 al mese). I costi sociali degli incidenti stradali quantificano gli oneri economici che, a diverso titolo, gravano sulla società a seguito delle conseguenze di un incidente stradale. Nel 2019 il costo con danni alle persone è stimato in quasi 17 miliardi di euro per l’intero territorio nazionale (279,5 euro pro capite) e di 527 milioni di euro (346,5 euro procapite) per le Marche; la regione incide per il 3,1% sul totale nazionale. L’incidentalità rimane alta lungo la costa (lungo la Statale Adriatica) e nei comuni capoluogo di provincia. Il maggior numero di incidenti, il 71% del totale si è verificato su strade urbane, provocando 49 morti (la metà del totale) e 5.100 feriti (il 67,5% del totale). Gli incidenti aumentano del 3,4% in ambito urbano, del 16% su autostrade e del 2,3% sulle strade extraurbane .

La distrazione, il mancato rispetto delle regole di precedenza e la mancata distanza di sicurezza sono le prime cause di incidente (escludendo il gruppo residuale delle cause di natura imprecisata). I tre gruppi costituiscono complessivamente il 43,7% dei casi. Considerando solo le strade extraurbane, la guida distratta incide da sola per il 18,4%. Al riguardo è da segnalare l’incidenza negativa da effetti di alcol droghe e sostanze stupefacenti specie sui giovani che da controlli sistematici effettuati dagli organi di polizia sulle nostre strade locali in periodi serali notturni specie durante i fine settimane estivi hanno rilevato un incidenza vicina al 20%, significando con un pratico esempio che, in tali periodi, ogni cinque autoveicoli che incrociamo sulle strade un conducente ha valori di alcol o droghe superiori ai limiti di legge.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2020 alle 09:32 sul giornale del 13 novembre 2020 - 209 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bBGF





logoEV