Ancona: Pizza e cocaina a domicilio, arrestato ristoratore

1' di lettura 30/08/2020 - Consegnava non solo pizza, ma anche cocaina. È così che un ristoratore arrotondava le sue entrate. 53enne arrestato dalla squadra Mobile

È stato arrestato dalla Squadra Mobile il ristoratore italiano di 53 anni colto in flagranza del reato per spaccio mentre cedeva, a domicilio, una dose di cocaina per 70 euro. Nelle tardo pomeriggio di sabato i poliziotti dell’Antidroga della Squadra Mobile dorica, hanno portato a termine un’attività investigativa che si è conclusa quando l’uomo, da tempo era stato attenzionato, si apprestava a consegnare pizza e droga. È così che tarda mattinata di sabato, a conclusione dell’ennesimo servizio di appostamento e pedinamento, i poliziotti lo hanno bloccato mentre effettuava una consegna a bordo di uno scooter utilizzato per le consegne. L'uomo veniva arrestato subito dopo aver consegnato una dose di cocaina al cliente che, oltre alla pizza, aveva pagato anche 70 euro per lo stupefacente. Le successive perquisizioni personale e presso l’abitazione dell’arrestato permettevano di rinvenire 500 euro contanti, sicuramente provento dell’attività illecita, mentre all’interno dell’appartamento altri 10 gr di cocaina, suddivisa in 3 involucri nonché materiale per il confezionamento.
Per L.M.( classe 67) nulla da fare: veniva tratto in arresto per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze. Su disposizione della Procura della Repubblica di Ancona, l’uomo veniva sottoposto, presso l’abitazione, agli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, in attesa di giudizio con rito direttissimo.






Questo è un articolo pubblicato il 30-08-2020 alle 08:58 sul giornale del 31 agosto 2020 - 297 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/buwB





logoEV