Urbino: Urbino Teatro Urbano, “La risposta del pubblico ha superato ogni aspettativa", domani Parole imbrogliate a Isola del Piano

3' di lettura 16/07/2020 - "Si respira un’aria di vittoria al Festival Urbino Teatro Urbano: “Era un anno veramente difficile: la pandemia, le incertezze fino all’ultimo momento, ma ce l’abbiamo fatta, oltre le nostre stesse aspettative", ha dichiarato Michele Pagliaroni Direttore artistico del Festival.

Abbiamo realizzato un progetto enorme e molto articolato composto da formazione, incontri e spettacoli e la risposta è stata eccezionale: tutto esaurito ad ogni spettacolo (abbiamo dovuto aggiungere repliche straordinarie!) e poi oltre 150 operatori del settore tra cui nomi di primo piano del teatro italiano come Franco Cordelli, Mimma Gallina, Giorgio Testa che hanno trasformato Urbino in un laboratorio per progettare il teatro che verrà, non solo sul nostro territorio ma in tutta Italia. Il successo di oggi conferma le nostre intuizioni e colloca Urbino e il suo territorio in un ruolo di primo piano nella rinascita culturale nazionale” ha concluso Pagliaroni.

“Senza l’appoggio delle Istituzioni oggi non potremmo festeggiare questo successo - ha sottolineato Monica Bravi, Presidente del Centro Teatrale Universitario “Cesare Questa” - ci tengo quindi a ringraziare ancora una volta il Comune di Urbino, la Provincia di Pesaro e Urbino e i partner di UTU: l'Unione Montana Alta Valle del Metauro, i Comuni aderenti, l'Università di Urbino, il Club per l'Unesco di Urbino e del Montefeltro, AMAT, ERDIS, ISIA U, Digit srl, il Legato Albani e Urbino incoming per aver gestito l'accoglienza di oltre 150 persone fra allievi, maestri, staff e spettatori venuti da tutta Italia per questo 'primo atto' del festival"”.

Il Festival proseguirà nelle prossime settimane con UTU #PIAZZE la rassegna che, a partire da Piobbico, animerà i Comuni afferenti all'Unione Montana Alta Valle del Metauro e all'Unione Montana Montefeltro fino alla fine di agosto.

Ultimo appuntamento di spettacolo il 17 luglio ore 21:30 a Isola del Piano con PAROLE IMBROGLIATE, di e con Massimiliano Civica. Lo spettacolo raccoglie aneddoti, storie, detti memorabili e vita di Eduardo De Filippo. Un modo divertente e pieno di leggerezza per entrare in contatto col grande maestro napoletano capace di incarnare la “tradizione del nuovo”, un uomo che impara da suo padre Scarpetta a spingere tutte le pratiche spettacolari ricevute in dono dal passato verso il futuro. Di Eduardo è stato fatto un monumento, mentre lui era un uomo con una "forte nostalgia del futuro". Un ricercatore indomito, crudele e sempre pronto a buttare via tutto quello che aveva accumulato per la ricerca di qualcosa di vivo. È da questo Eduardo che è bene ripartire. Eduardo qualche anno prima di morire dichiarò che voleva lasciare dietro di se "Tutto 'mbrugliato", ovvero tutto confuso, non ricostruibile in una prospettiva di biografia storica. Non voleva essere santificato e "monumentalizzato", voleva lasciare solo un punto da cui i giovani potessero ri-partire per conto loro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2020 alle 16:26 sul giornale del 16 luglio 2020 - 170 letture

In questo articolo si parla di teatro, urbino, spettacoli, isola del piano, urbino teatro urbano, comunicato stampa, parole imbrogliate, utu

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqYx





logoEV