Urbino: Tagliato il grande ciliegio del parco della Fortezza Albornoz, la questione finisce in Consiglio Comunale

2' di lettura 10/05/2020 - Tagliato, evidentemente nell'ultimo periodo, il grande ciliegio che si stagliava nel Parco della Resistenza vicino alla Fortezza Albornoz.

La segnalazione è arrivata via Facebook da una cittadina che ieri, per la prima volta dopo tanto tempo, era ritornata a passeggiare nel parco cittadino.

"Cari urbinati e non... - si legge nel post pubblico - Chiunque sia passato almeno una volta in Fortezza Albornoz lo ricorderà bene perché la sua estensione fogliare non era affatto comune per un ciliegio. Non so quanti di voi siano stati in fortezza di recente, noi ci siamo stati oggi dopo due mesi. Il ciliegio bellissimo ed enorme che si stagliava in tutta la sua bellezza è stato tagliato.. Veramente una bruttissima sorpresa. Scriverò per sapere il motivo di quello che, visto così, mi è sembrato un delitto... A mia conoscenza il ciliegio più vecchio del centro storico. Fino alla scorsa primavera era perfettamente rigoglioso e carico di frutti. Il tronco non mostra alcuna particolare lesione interna. Una donna dei servizi socialmente utili, che era all'ingresso a sincerarsi che fossimo tutti in mascherina, ha commentato.. "Può darsi che lo abbiano tagliato perché sporcava troppo".. Ed io non voglio proprio commentare questa ipotesi".

Per cercare di far chiarezza sul caso sono intervenuti i consiglieri del gruppo Uniti per Urbino, che hanno presentato un'interrogazione a risposta scritta all'Amministrazione Comunale.

"Noi sottoscritti Consiglieri comunali - scrivono Giorgio Londei, Federico Cangini e Luca Londei - appreso con stupore e dispiacere dell’abbattimento del ciliegio presente subito dopo l’ingresso della Fortezza Albornoz, ritrovo di tanti cittadini e soprattutto bambini, chiedono di sapere:
a) le motivazioni che hanno indotto l’Amministrazione a tale azione;
b) se del caso una relazione tecnica che ne dimostri un’eventuale malattia o problema che giustifichi l’abbattimento".


Come di consueto, l'Amministrazione avrà ora 30 giorni di tempo per rispondere all'interrogazione.








Questo è un articolo pubblicato il 10-05-2020 alle 17:46 sul giornale del 10 maggio 2020 - 150 letture

In questo articolo si parla di cronaca, urbino, parco della resistenza, Gruppo Consiliare, fortezza albornoz, articolo, antonio mancino, uniti per urbino, interrogazione a risposta scritta, segnalazione di un cittadino

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bluO





logoEV