Ancona: stroncato da un malore alla fermata del bus, morto un 64enne

carabinieri generico 1' di lettura 23/04/2020 - È di un corriere 64enne di origini congolesi il corpo senza vita ritrovato giovedì mattina in via 29 settembre ad Ancona. Kachama Musasa, originario del Congo era stato candidato con Fratelli d'Italia nelle comunali del 2013

L'uomo, un ex pugile da anni residente in città, stava aspettando l'autobus per andare al lavoro alla Baraccola quando è stato colto da un malore che l'ha portato via facendolo accasciare a terra. È stata una passante a notarlo esamine sul marciapiede accanto alla pensilina e poi a chiamare i soccorsi.

Sul posto è intervenuta l'automedica del 118 oltre alla Guardia di Finanza e i Carabinieri, ma per lui purtroppo ormai non c'era più nulla da fare. Sul corpo non sono stati riscontrati segni di violenza, il medico legale ha attribuito il decesso ad un malore che gli è stato fatale.

Orginario del Congo Musasa Kachama aveva ottenuto la cittadinanza Italiana. Ex boxeur aveva sostenuto 8 incontri da professionista, combattendo anche in Francia. Attivo in politica e militante di Fratelli d'Italia Musasa era stato candidato al consiglio comunale di Ancona alle elezioni amministrative nel 2013.


di Laura Rotoloni e Filippo Alfieri
    redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2020 alle 09:17 sul giornale del 24 aprile 2020 - 319 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bj08





logoEV