Civitanova: Raptus in mezzo alla rotatoria: uomo tenta il suicidio colpendosi alla testa con dei sassi

polizia uscita delle volanti 1' di lettura 17/03/2020 - Un raptus di follia che solo per il pronto intervento degli agenti della Polizia non è sfociato in tragedia. Erano le 13.30 circa quando un uomo, 40 anni di origini pakistane, è salito in mezzo alla rotatoria di San Marone, ha preso alcuni sassi ornamentali posati all’interno dell’aiuola e ha iniziato a colpirsi violentemente alla testa.

In una zona così trafficata della città la scena è stata subito notata da alcuni passanti, che hanno prontamente avvertito il vicino commissariato. Gli agenti sono arrivati in pochi minuti e hanno fermato la furia del pakistano, che poi è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale cittadino. Accertato che non avesse la febbre e che quindi non avesse sintomi da coronavirus, è stato sedato e medicato. Le sue condizioni non destano particolari preoccupazioni.

Da quanto si è potuto ricostruire della sua vicenda personale, l’uomo non ha precedenti penali ma non ha fissa dimora. Probabilmente la stretta obbligata anche sul fronte dell’accoglienza, legata alle disposizioni per l’emergenza coronavirus, avrà peggiorato ulteriormente le sue già difficili condizioni di vita portandolo a tentare il gesto estremo.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatsapp e Telegram di Vivere Civitanova.
Per Whatsapp aggiungere il numero 348.7699158 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.

Per Telegram cercare il canale @viverecivitanova o cliccare su t.me/viverecivitanova.

Sono attivi anche i nostri canali social: Facebook: facebook.com/viverecivitanova/ e Twitter: twitter.com/viv_civitanova.






Questo è un articolo pubblicato il 17-03-2020 alle 14:49 sul giornale del 18 marzo 2020 - 1216 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bhRr





logoEV