Il Coronavirus è diventato una epidemia: basta fare i furbi, assumiamoci le nostre responsabilità

2' di lettura 08/03/2020 - Non è più il momento di scherzare, serve un atto collettivo di responsabilità. Basta fare i furbi perchè il Coronavirus è diventata una vera e propria epidemia (lo dicono gli esperti e i numeri) e i gesti irresponsabili di giovani e adulti si ripercuoteranno soprattutto sugli anziani e i soggetti fragili.

Le nuove disposizioni restrittive contenute nel Decreto emesso l'8 marzo dal presidente del Consiglio dei Ministri, oltre ad allargare le zone rosse, indica tutta una serie di limitazioni personali che ciascuno di noi deve rispettare. Stop agli spostamenti, stop ai viaggi e alle fughe, occorre limitare invece gli spostamenti, rispettando le regole. Vale per la quotidianità di tutti i giorni, anche dei senigalliesi, che non sono stati inseriti nella zona rossa ma del resto il confine geografico con Pesaro-Urbino è solo sulla cartina. I residenti nella zona rossa, anche senza sbarramenti ai confini, devono rispettare le limitazioni.

Ci sono scambi continui e costanti e continueranno ad essercene anche nei prossimi giorni, i casi di Coronavirus, secondo gli esperti, continueranno nella nostra regione ad aumentare e aumenteranno anche nella provincia di Ancona e anche a Senigallia. Serve uno sforzo collettivo per arginare la diffusione del virus. Ognuno di noi è chiamato a fare la sua parte per tutelare i soggetti fragili, gli anziani, i nostri genitori, prima ancora che noi stessi.

Basta con i luoghi affollati, basta frequentare locali che non garantiscono le opportune misure di distanza tra avventori, evitiamo situazioni non in regola con le linee precauzionali. Aiutiamo le nostre attività economiche che stanno attraversando un momento difficile ma facciamolo nel rispetto delle regole. Agli operatori economici senigalliesi chiediamo di predisporre le opportune misure di sicurezza per i clienti, così da poter continuare a lavorare tutelando se stessi e i clienti. Gli operatori economici cittadini sono professionisti e sanno come affrontare al meglio le emergenze.

Aiutiamoci tutti perchè solo così si può contrastare l'ignoranza di chi si ostina a non rispettare le regole. Solo in questo modo avremo la consapevolezza di aver fatto sempre e comunque quello che ci è stato chiesto di fare, per il bene di tutta le colletività.

Giulia e Michele


di Giulia Mancinelli e Michele Pinto
redazione@viveresenigallia.it




Questo è un editoriale pubblicato il 08-03-2020 alle 15:05 sul giornale del 09 marzo 2020 - 1412 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, michele pinto, giulia mancinelli, editoriale, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bhjk





logoEV