Senigallia: Controlli serrati nel fine settimana: cinque denunce per guida sotto l'effetto di alcol e per ubriachezza

3' di lettura 13/01/2020 - E’ stato un fine settimana di intenso lavoro per i Carabinieri della Compagnia di Senigallia, che tra venerdì e domenica hanno effettuato numerosi servizi su tutto il territorio di competenza, finalizzati alla repressione dei reati e al controllo della circolazione stradale.

L’esito delle attività consiste in cinque denunce all’Autorità Giudiziaria, di cui due per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, una per guida in stato di ebbrezza, una per porto illecito di armi e una per violazione del foglio di via obbligatorio. Inoltre sono state elevate 12 contravvenzioni, di cui 9 al codice della strada. Sono stati impiegati nel fine settimana circa 100 militari, che hanno proceduto all’identificazione di 232 persone e al controllo di 166 veicoli. Sono state elevate 9 contravvenzioni al codice della strada, di cui due per il mancato uso delle cinture di sicurezza e una per l’uso del telefono alla guida.

Il primo episodio si è verificato venerdì pomeriggio, quando i militari della Stazione di Montemarciano hanno proceduto al controllo di due albanesi, di 21 e 23 anni, che viaggiavano a bordo di una VW Polo. I due hanno assunto fin da subito un atteggiamento sospetto, motivo per cui i militari li hanno sottoposti a perquisizione. Nell’auto sono stati rinvenuti 6,5 gr. di cocaina, già suddivisi in dosi, pertanto entrambi sono stati denunciati per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Uno dei due è risultato anche irregolare sul territorio nazionale, quindi è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria e dovrà regolarizzare la propria posizione presso la Questura di Ancona.

Nel pomeriggio di sabato invece i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile sono intervenuti sul lungomare di Senigallia perché era stata segnalata la presenza di tre soggetti che disturbavano i passanti. Giunti sul posto hanno identificato tre cittadini di nazionalità francese, di 23, 24 e 25 anni, in evidente stato di alterazione dovuto all’assunzione di bevande alcoliche. Sono stati sottoposti a test con etilometro, che ha confermato la presenza di alcool nel sangue, quindi sono stati contravvenzionati per ubriachezza molesta. Durante la notte di domenica i militari hanno controllato un automobilista che percorreva il lungomare Mameli di Senigallia. Anche lui è apparso in stato di alterazione psico-fisica dovuta all’assunzione di alcool, circostanza confermata dall’esame con etilometro, che ha rilevato un tasso alcolemico pari a 1,10 g/l. L’uomo, un senigalliese di 24 anni, è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Infine nel pomeriggio di domenica i militari della Stazione di Senigallia, durante un controllo alla circolazione stradale, hanno identificato tre persone che viaggiavano a bordo di una mini one. Tra loro c’era una ragazza senigalliese di 25 anni, che è stata trovata in possesso di un coltello con lama di 8 cm e di un flacone contenente metadone. Dopo il controllo effettuato sul posto, i Carabinieri hanno effettuato una perquisizione anche a casa della ragazza, e hanno rinvenuto una dose di hashish. Al termine delle attività la venticinquenne è stata denunciata per porto illegale di armi e segnalata amministrativamente alla Prefettura di Ancona come assuntrice di droga. Degli altri due soggetti che erano con lei, uno è risultato essere destinatario di un provvedimento di Foglio di via obbligatorio dal Comune di Senigallia, emesso dal Questore di Ancona, provvedimento che è risultato violato, data la sua presenza in quel territorio durante il controllo. Il ragazzo, un 38enne di Civitanova Marche, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per la violazione.






Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2020 alle 14:15 sul giornale del 14 gennaio 2020 - 381 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beXM





logoEV