Fano: Gommista, amico, giovane papà: schianto a Cuccurano, ecco chi era Patrick Mencoboni

2' di lettura 13/01/2020 - Due genitori amorevoli, tre fratelli, due sorelle, tanti amici. E – soprattutto – un figlio. Detta così, sembra l’identikit di chi dovrebbe avere tutta una vita davanti. Lunga e felice. Una vita, quella di Patrick Mencoboni, che invece è stata stroncata nella notte tra sabato e domenica a soli ventiquattro anni, in un tremendo schianto a Cuccurano di Fano che ha visto coinvolto anche il suo amico 19enne Nicolò Uguccioni, ricoverato all’ospedale regionale di Torrette di Ancona.

Forse l’asfalto scivoloso, addirittura ghiacciato. Magari un colpo di sonno, o – chissà – una velocità troppo elevata. C’era proprio Patrick al volante della sua vecchia Punto rossa (qui i dettagli). Lui amava i motori, ma chi lo conosceva lo definisce un ragazzo giudizioso. In generale, ma anche nella guida. Per questo appare ancora più assurdo e straziante sapere che ora lui non ci sia più. E che le strade si siano di nuovo macchiate di sangue dopo l'investimento mortale del 6 gennaio ai danni di Sonia Farris ed Elisa Rondina di Calcinelli.

Avrebbe compiuto venticinque anni quest’anno. Era giovanissimo, ma era già padre di un bambino di cinque. Amava suo figlio, e anche il suo lavoro. Dopo gli studi al Don Orione aveva scelto di fare il gommista nell’azienda di famiglia, specializzata anche nel soccorso stradale e molto conosciuta in città. Sin da ragazzino aveva aiutato suo padre ogni volta che ne aveva avuto modo. Nell’officina di via Meda, a Bellocchi, lascia un vuoto che sarà difficile colmare. Ancor di più lo lascia tra i suoi familiari, già provati da un episodio che risale a dicembre 2011, che per fortuna non aveva avuto un epilogo altrettanto drammatico. Alex – il fratello maggiore di Patrick – era stato colpito alla testa da un grosso cavo in acciaio mentre stava soccorrendo un camion in autostrada. Aveva rischiato la vita, ma poi era riuscito a salvarsi.

Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano







Questo è un articolo pubblicato il 13-01-2020 alle 19:51 sul giornale del 14 gennaio 2020 - 1092 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, incidente, incidente stradale, cuccurano, articolo, Simone Celli, patrick mencoboni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beY7





logoEV