Porto Recanati: occupavano abusivamente un appartamento all'Hotel House, fermati due pakistani

hotel house 1' di lettura 11/01/2020 - Resta alta l’attenzione delle forze dell’ordine sul microcosmo dell’Hotel House. Dopo il blitz delle Fiamme gialle, che aveva portato all’arresto di uno spacciatore di origini pakistane, sono stati i carabinieri ad entrare in azione mettendo alla sbarra altri due connazionali.

I due, rispettivamente di 26 e 33 anni, occupavano abusivamente un appartamento al dodicesimo piano dello stabile all’insaputa del legittimo proprietario e sono stati beccati dai militari della stazione di Porto Recanati insieme al Nucleo operativo e Radiomobile della compagnia di Civitanova Marche. Entrambi sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Macerata per l’abusiva occupazione dell’immobile, oltre al danneggiamento della porta di ingresso che hanno dolosamente forzato per accedervi. Sul conto del più grande dei due è stato emesso anche decreto d’espulsione dal Questore di Macerata, dopo che l’uomo è risultato clandestino sul territorio nazionale. La diuturna attenzione verso l’Hotel House da parte dei Carabinieri e, non di meno delle autorità locali, consente il costante monitoraggio dei residenti attraverso mirati controlli finalizzati alla lotta contro l’immigrazione clandestina e la concreta tutela del territorio.


di Marco Pagliariccio 
redazione@viverecivitanova.it





Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2020 alle 14:45 sul giornale del 13 gennaio 2020 - 801 letture

In questo articolo si parla di cronaca, porto recanati, hotel house, vivere civitanova, articolo, marco pagliariccio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beUN