Fano: Addio a Don Gabriele. Seri e Fanesi tra cordoglio e ricordi: "Era una guida spirituale per tanti"

1' di lettura 12/01/2020 - “Con la morte di Don Gabriele abbiamo perso non solo un bravo sacerdote, ma una persona dalle grandi doti umane e morali”. Comincia così la nota del sindaco di Fano Massimo Seri a commento della scomparsa di Don Gabriele Belacchi, lo storico parroco della Gran Madre di Dio scomparso nella notte tra venerdì e sabato.

“Don Gabriele (qui un approfondimento, ndr) era conosciuto e stimato in tutta la città. La gente - prosegue Seri - ne apprezzava la disponibilità e la capacità di saper comprendere anche le problematiche più attuali. Ha saputo accompagnare nel percorso di crescita tantissimi fedeli. Ha sempre avuto grande attenzione per i giovani, ma anche le persone che frequentavano poco la chiesa di San Lazzaro hanno sempre trovato in lui una guida spirituale e un punto di riferimento su cui poter contare nei momenti di necessità”.

Il vicesindaco Cristian Fanesi ha invece affidato il suo cordoglio alle ‘pagine’ di Facebook. “Oggi è un giorno molto triste – ha scritto sabato in un post -, perché se n'è andato Don Gabriele. Il ‘Donga’, per noi nati e cresciuti nella parrocchia di San Lazzaro. La parrocchia lui l'aveva fondata. E forse anche il quartiere. Era una persona piena di energia, e fino a qualche mese fa sembrava fosse 'indistruttibile'. Mente lucidissima. Memoria di ferro. Odiava la terra 'ammucchiata', e amava solo le sue Dolomiti. Guida spirituale di molti della mia generazione e anche delle precedenti. Mancherà molto a me, a Monica Marchetti – moglie di Fanesi, ndr - e a tutti gli abitanti di Hollywood”.








Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2020 alle 21:10 sul giornale del 13 gennaio 2020 - 729 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, massimo seri, cristian fanesi, articolo, Simone Celli, lutti, don gabriele

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beWQ





logoEV