IN EVIDENZA





24 marzo 2020


...

Inutile ripeterlo la situazione è gravissima, per l’ oggi e per il domani, ma è utile ricordare che parte del problema risiede, nel Paese e nella nostra Regione in particolare, nei tagli sempre più consistenti alla sanità, ospedali chiusi, unità operative smantellate, riduzione di specificità d’emergenza come le terapie intensive.







...

Una zona franca, un asse ospedaliero strategico che unisce le città di Cingoli e di Matelica. E’ quanto immaginato dai consiglieri regionali della Lega, Sandro Zaffiri, Mirco Carloni, Marzia Malaigia e Luigi Zura Puntaroni, nell’ottica di organizzare al meglio la grande sfida al coronavirus.





...

“Un incontro molto positivo oggi con Guido Bertolaso e il suo staff per valutare la possibilità di realizzare nelle Marche quello che si sta facendo in Lombardia. Una struttura, nel nostro caso, di 100 posti letto per la rianimazione, che è la parte più complessa ed importante quando ci si ammala e l’insufficienza respiratoria diventa molto grave.


...

Due persone, in lontananza, in quindici scatti. Foto che ritraggono un’altra domenica sui generis per Fano e per i suoi abitanti. La Città della Fortuna si è presentata così come le era stato chiesto di presentarsi: vuota, pressoché deserta. L’invito è ormai noto: restare a casa per debellare quanto prima la piaga del coronavirus.


...

Dopo aver verificato nella mattinata con l'ex capo della protezione civile Guido Bertolaso le possibilità e le modalità concrete di realizzazione della nuova struttura che ospiterà 100 posti letto in più di terapia intensiva per fronteggiare l'emergenza Coronaavirus, con modalità analoghe a quanto si sta già facendo in Lombardia, il presidente Luca Ceriscioli ha inviato nel pomeriggio una lettera alle più importanti imprese della Regione per chiedere la loro collaborazione attraverso donazioni destinate al progetto.


...

Da venerdì scorso il nosocomio di Senigallia è classificato quasi completamente come ospedale Covid. La decisione è stata presa dall’Asur Marche al fine di far fronte alla crescente necessità di cure e trattamenti per pazienti affetti da Covid 19, ampliando di ulteriori 20 unità gli 80 posti letto per malati di Coronavirus già individuati nei giorni scorsi da una apposita delibera regionale.



...

Partiamo da cento: cento firme. Un numero simbolico, che indica un’urgenza. Siamo una parte di quel mondo di non garantiti che la quarantena da coronavirus ha lasciato chiusi in casa senza un reddito o con il rischio di perderlo a breve.


...

Al tempo dell'emergenza da Covid-19 c'è un reparto che, più di ogni altro, è segno tangibile della lotta e della battaglia in favore della vita. All'ospedale di Senigallia i reparti di Pediatria e quello di Ginecologia e Ostetrica continuano incessantemente il lavoro per assistere le partorienti, far nascere bambini e prendersi cura di quelli che ne hanno bisogno. Il tutto all'interno di unità operative assolutamente protette e in area no-Covid.








...

Il messaggio di CNA Industria è forte e chiaro: la tutela della salute viene prima di tutto. Una scelta di responsabilità per gli industriali di CNA Ancona che porta con sé la profonda consapevolezza sia dell’importante crisi sanitaria che stiamo attraversando sia dell’ugualmente preoccupante baratro economico verso il quale l’intero territorio sta precipitando.



...

Un nuovo modo per comunicare e restare vicini a squadra e staff della Cucine Lube Civitanova, in tempi di emergenza coronavirus. Parte l’esperienza di #campionidacasa (questo l’hashtag scelto per promuovere l’iniziativa), una sorta di incontro virtuale con i giocatori biancorossi aperto a tutti coloro che vorranno partecipare e seguire, anche proponendo proprie domande.


...

Le foto di Fano pubblicate sulla pagina Facebook del sindaco Massimo Seri mostrano una città deserta. Sono la prova di una domenica in cui, verosimilmente, i cittadini sembrano aver rispettato le restrizioni vigenti in merito agli spostamenti imposte a causa della proliferazione del coronavirus (qui gli ultimi numeri sul contagio). Eppure i dati provinciali parlano di tutt’altro scenario.






...

La Flaei-Cisl Marche ribadisce, con forza, che nel settore elettrico vanno effettuate esclusivamente le attività indifferibili legate al mantenimento e al ripristino del servizio elettrico e vanno preservati i lavoratori con l’allargamento della disponibilità a casa con automezzi allestiti per il pronto intervento.



23 marzo 2020