IN EVIDENZA





23 marzo 2020















...

Ci sono i medici. E poi, certo, ci sono gli infermieri. Angeli come Letizia, Martina e Michela che stanno combattendo questa battaglia in prima linea. Sono loro che rischiano ogni giorno per via del coronavirus, ma anche per l’ignoranza di alcuni. E non sono i soli. Ci sono i farmacisti, gli addetti alle pulizie e tanti altri lavoratori a cui dovremmo apporre subito una medaglia al petto. Talmente tanti che non è possibile definire davvero un elenco. Tra questi, però, ci sono senz’altro coloro che lavorano nei supermercati. Ketti Vagnini è la titolare di uno di questi esercizi commerciali, dove ogni giorno si creano code per fare la spesa. Ketti ha sotto gli occhi i suoi clienti, e non può fare a meno di notare quanti errori commettano. C’è chi si presenta più volte al giorno, chi girovaga per le corsie senza aver fatto una lista: sono tante le leggerezze che potrebbero costare caro all’interno comunità. Ketti - in questo post pubblicato su un gruppo Facebook di Fano – ci suggerisce come migliorare per il bene di tutti.


...

La Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona onlus in prima linea con la raccolta fondi. Iniziata nei giorni scorsi, la raccolta fondi ha subito riscontrato la grande generosità e sensibilità di tanti. La raccolta sta continuando attraverso varie forme e ha già permesso di acquistare e consegnare materiale.





...

Una riorganizzazione in un momento già delicato e complicato che ora rischia di mettere in ginocchio l'ospedale di Senigallia. Nei giorni scorsi il presidio ospedaliero cittadino, che dall'inizio dell'emergenza del Coronavirus ha accolto moltissimi dei pazienti positivi provenienti da Marche Nord, aveva trovato un suo equilibrio che gli consentiva di reggere l'onda d'urto dei ricoveri.







...

Nell’ambito della riorganizzazione degli stabilimenti ospedalieri, in applicazione delle indicazioni operative emanate dal Ministero della Salute e dalla regione Marche finalizzate al massimo contenimento della possibile trasmissione del virus, il punto nascita, la presa in cura della donna in gravidanza, il pronto soccorso ostetrico e l’attività di Pediatria e di pronto soccorso pediatrico dell’azienda ospedaliera Marche Nord è attivo, durante l’emergenza Covid-19, esclusivamente nel presidio Santa Croce di Fano.


...

L'emergenza Coronavirus sta mettendo tutti noi a dura prova, sia a livello personale che lavorativo. L'informazione locale online, snella, efficiente, velocissima e vicina alle persone è un modello che in questo periodo può aiutarci ad affrontare questo momento difficile ed il futuro.


...

Il perdurare della crisi sanitaria Coronavirus sta cancellando ogni certezza per tutte le manifestazioni pubbliche. Un grande evento come la Mille Miglia, che coinvolge milioni di spettatori lungo i circa 1800 km del percorso tra Brescia, Roma e ritorno, non poteva che risentirne e a due mesi dall’evento l’organizzazione della 1000 Miglia Srl ha comunicato la nuova data per l’edizione 2020.


...

“Tutti i consiglieri regionali, di maggioranza e opposizione, stanno lavorando, ognuno nel proprio territorio, per sostenere e coadiuvare l’azione del governo regionale impegnato ad affrontare questo momento di estrema difficoltà. Li ringrazio perché, ora più che mai, occorre cercare di risolvere i problemi e dare risposte concrete, mettendoci a disposizione dei cittadini marchigiani”.


21 marzo 2020






...

Il presidente della Regione Luca Ceriscioli ha firmato venerdì 20 l’ordinanza n. 11 che, facendo seguito all'ordinanza n.10 firmata giovedì 19, aggiunge che gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande situati nei parcheggi attrezzati per tir rimangono aperte solo per gli autotrasportatori di merci, anche se situati al di fuori delle autostrade e delle superstrade.


...

"Questa e’ la fine di una notte... una notte molto difficile. Avevamo finito tutti i ventilatori polmonari e non avevamo letti disponibili. Il telefono suonava di continuo, chiamate dal pronto soccorso, dalla murg, tutte per segnalarci pazienti che necessitavano di cure intensive, che non ce la facevano più sotto quella maschera. Eravamo disperati", questa la testimonianza lanciata sui social da Martina Turiani, infermiera all'ospedale San Salvatore di Pesaro.


...

Ancora troppi i trasgressori in strada. Ma i ‘furbetti della passeggiata’ devono tenersi pronti, perché sono in arrivo nuove restrizioni. Intanto, in virtù di quelle già in vigore, sono state 17 le violazioni contestate nella sola giornata di giovedì 19 marzo nella provincia di Pesaro e Urbino, a fronte degli 877 controlli effettuati. Un dato preoccupante che si somma ai numeri ancora più inquietanti dei giorni precedenti.