Mezzanotte e 47: sei palloncini bianchi volano in cielo, Senigallia commemora la strage della Lanterna

1' di lettura 08/12/2019 - Un volo di sei palloncini bianchi che si alza verso il cielo. Sono Asia, Emma, Daniele, Benedetta, Mattia, Eleonora. Sono le sei vittime della strage della Lanternza Azzurra. Senigallia si è fermata sabato notte per ricordare una tragedia dalle proporzioni mai viste prima.

A fermarsi sono stati soprattutto loro, i giovani che in qualche migliaio si sono ritrovati in piazza del Duca. Un silenzio surreale, rispettoso e dignitoso per una tragedia che di dignitoso non ha nulla. A mezzanotte e 47, orario in cui un anno fa nella discoteca maledetta di Corinaldo si è scatenato l'inferno, si sono alzati in volo sei palloncini bianchi. Poi solo un lungho applauso. Non servono parole, le parole non ci sono. E' iniziata così la lunga ventiquattro ore dedicata alla commemorazione delle vittime della strage. Ma "L8 per il futuro. Da un concerto si torna senza voce non senza vita" non è solo ricordo è anche un impegno di una comunità ad impegnarsi perchè tragedie come quella di Corinaldo non si ripetano più.








Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2019 alle 09:52 sul giornale del 09 dicembre 2019 - 949 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdM1





logoEV