Senigallia: Ladri rumeni in trasferta a Senigallia, beccati in auto con mille euro di prodotti rubati

2' di lettura 30/11/2019 - Durante il servizio di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, nella mattinata di sabato, gli agenti della Squadra Volante del Commissariato di Polizia di Senigallia, coordinati dal vice questore aggiunto Agostino Licari, lungo la statale adriatica sud hanno controllato un’auto di grossa cilindrata che si aggirava all’interno di un’area di servizio nella vicina via Podesti.

Il conducente, accortosi del veicolo della Polizia, ha accelerato tentando di far perdere le proprie tracce inserendosi nel traffico. Poiché il comportamento è apparso decisamente sospetto, gli agenti hanno deciso di fermare il veicolo. Sono stati identificati i due occupanti che risultavano essere I. M., di 22 anni, e I. L., anche lui di 22 anni 22, entrambi di origine rumena, residenti in romagna ma domiciliati a Pescara. I primi accertamenti a carico dei due romeni hanno consentito di verificare che gli stessi erano gravati da numerosi precedenti giudiziari e penali in particolare per furti presso centri commerciali.

Alla luce del comportamento sospetto tenuto dai due soggetti e in relazione ai precedenti degli stessi, i poliziotti, hanno effettuato approfonditi controlli anche a carico del veicolo in loro uso. Tale attività di controllo ha permesso di rinvenire, all’interno del veicolo, in grossi sacchi per la spesa, numerosi generi alimentari confezionati, prodotti per l’igiene personale e cosmetici e confezioni di colle. Il valore della merce trovata era superiore a mille euro. La gran quantità di merce rinvenuta di articoli delle stessa specie e marca ha fatto fin da subito ritenere non trattarsi di normale acquisto. Tra l’altro i due soggetti non erano in grado di dimostrare l’acquisto né la provenienza, anzi ognuno dei due ha fornito una differente ricostruzione dei fatti. Sono state dunque avviate le attività di accertamento che ha consentito di risalire alle attività commerciali dove gli stessi si erano recati acquisendo anche le immagini dei centri commerciali dove si erano recati i due durante la mattina.

Pertanto i due soggetti sono stati indagati in stato di libertà per il reato di ricettazione e, alla luce di quanto accertato e dei precedenti accumulati nel corso degli anni in diverse parti d’Italia, gli agenti hanno avviato il procedimento del divieto di ritorno nel territorio del comune di Senigallia per un periodo di tre anni. Tali attività, svolte dagli agenti del Commissariato di Polizia, rientrano nell’ambito dei servizi diretti a prevenire e reprimere fatti reato, ed in specie di reati predatori, in particolar modo durante il periodo natalizio in occasione dei quali saranno costanti le attività di controllo e maggiore sarà l’attenzione della Polizia.








Questo è un articolo pubblicato il 30-11-2019 alle 16:57 sul giornale del 02 dicembre 2019 - 537 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdus





logoEV