Ancona: vendeva alcolici in vetro oltre l’orario, giù le serrande per un commerciante

1' di lettura 26/11/2019 - Blitz di polizia in Corso Carlo Alberto: è chiusura temporanea per un commerciante.

È successo nel tardo pomeriggio poco prima delle 18 quando il personale della Divisione Amministrativa della Questura di Ancona insieme agli agenti delle volanti, hanno notificato al titolare bengalese di un negozio di vicinato di Corso Carlo Alberto un provvedimento di sospensione dell’attività per 10 giorni. Ad emetterlo nella mattina di martedì lo stesso Questore di Ancona, Claudio Cracovia. Il provvedimento è stato adottato ai sensi dell art. 100 del t.u.l.p.s in quanto il gestore del locale è stato più volte sanzionato per la violazione dell’ordinanza del Comune di Ancona relativa al divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro, oltre le ore 20. Il locale era infatti divenuto un punto di riferimento per l’acquisto di bevande alcoliche, bottiglie che poi venivano consumate e lasciate sparse in ogni angolo della zona circostante, specialmente nella vicina piazzetta adiacente alla Coop, mettendo così a rischio la sicurezza pubblica.








Questo è un articolo pubblicato il 26-11-2019 alle 18:23 sul giornale del 27 novembre 2019 - 542 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdjP