Sanità, i Sindacati: "Ceriscioli assente all'incontro con le organizzazioni sindacali di medici, veterinari e sanitari"

sanità 1' di lettura 08/11/2019 - In data 27 settembre u.s. le scriventi OO.SS. della dirigenza medica, veterinaria e sanitaria avevano richiesto un incontro con il Presidente Ceriscioli per rappresentargli le ben note gravi criticità del sistema sanitario regionale.

Convocati il giorno 28 ottobre u.s. le OO.SS. hanno dovuto constatare l’assenza del Presidente.

In conseguenza di ciò, i suddetti sindacati, hanno chiesto prima la sospensione dell’incontro, quindi hanno deciso di abbandonare il tavolo chiedendo un nuovo incontro al Presidente Ceriscioli per affrontare la grave carenza di organici medici, veterinari e sanitari.

Tale situazione, infatti, determina in molti ospedali e nel territorio la impossibilità di garantire la continuità assistenziale ed efficaci piani di emergenza – urgenza, così come prescritti e stabiliti dalle leggi nazionali, regionali e dal CCNL attualmente vigente, nonché il rispetto degli orari di lavoro, dei prescritti riposi, della fruizione delle ferie e dei recuperi orari.

Tutto ciò comporta una seria difficoltà di garantire prestazioni quali – quantitative adeguate agli ammalati, agli animali, al settore agroalimentare con conseguenti rischi per la salute degli utenti, per gli operatori ed ingenti danni all’economia regionale.

Per tutti questi motivi le OO.SS. hanno proclamato lo stato di agitazione della categoria e si riservano ogni altra ulteriore azione anche legale.

Da LE OO.SS. CIMO – FVM – FASSID – FESMED – CISL – CGIL – ANPO – UIL. P.S.: La CGIL ha espresso il proprio disappunto pur non avendo abbandonato il tavolo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-11-2019 alle 16:54 sul giornale del 09 novembre 2019 - 1570 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, sindacati, marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bczT