Maltempo, Ali Marche: "Vicini alle zone colpite. Serve stato di calamità"

1' di lettura 11/07/2019 -  “Ali Marche è vicina alle zone colpite dal maltempo, ai cittadini e agli amministratori, alle imprese e alle attività coinvolte, che sono comunque già al lavoro per ripristinare le proprie attività e per continuare ad erogare servizi di qualità”. A dirlo il Presidente Ali Marche Valerio Lucciarini.

“Spiagge e campagne. Colpito il turismo, colpita l’agricoltura.

Ombrelloni divelti, lettini, sdraie spazzati via dal forte vento, alberi abbattuti, capannoni distrutti, serre scoperchiate, danni ingenti alla colture di mais e girasole, all'ortofrutta. Siamo al fianco della Regione Marche e dei Sindaci per sollecitare la richiesta di stato di calamità naturale e l’intervento delle Istituzioni per aiutare le imprese con le necessarie risorse economiche che permettano di coprire i danni subiti e ripartire”.

“E pensare - prosegue Lucciarini - che ancora c’è chi nega l’impatto del cambiamento climatico. Un giugno dal caldo record con temperature di due gradi superiore rispetto alla media degli ultimi 20 anni, preceduto da un maggio mai così freddo e piovoso.

Lanciamo come Ali un appello agli italiani “Il modo migliore per dare una mano alle zone colpite dal maltempo di queste ore è venire in vacanza qua e nelle Marche. L’Italia è tutta in una regione, la nostra. Mare, colline, montagna, grotte di Frasassi. Accorrete numerosi”.

“Un ringraziamento particolare alle Forze dell'ordine, ai Vigili del Fuoco, alla Protezione civile e ai volontari per tutto quello che hanno fatto in questi giorni”.

Da Ali Marche








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-07-2019 alle 12:32 sul giornale del 12 luglio 2019 - 423 letture

In questo articolo si parla di attualità, maltempo, stato di calamità, Ali Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a9w0





logoEV