Il Garante Andrea Nobili al Salone del Libro di Torino con due progetti per i penitenziari marchigiani

Garante dei diritti, Andrea Nobili, 2' di lettura 30/04/2019 - Due progetti che coniugano cultura e mondo carcerario. Saranno presentati dal Garante regionale dei diritti al Salone del libro di Torino, in calendario dal 9 al 13 maggio, presso lo stand delle Marche, quest’anno “regione ospite” della manifestazione.

LIBERI DI LEGGERE OLTRE LE SBARRE Il Garante Andrea Nobili al Salone del libro di Torino per due progetti che andranno ad interessare gli istituti penitenziari delle Marche. Previsto il suo intervento anche per la presentazione dei libri “Tempo circolare” di Daniele Mencarelli e “Il diritto alla felicità” di Roberto Tiberi

Il primo, “Liberi di leggere” ha come obiettivo principale il potenziamento delle biblioteche attualmente esistenti negli istituti penitenziari marchigiani. “Servizi di lettura appropriati – sottolinea Nobili – anche per supportare arricchire e rafforzare la relazione affettiva tra figli e genitori detenuti”. L’incontro al Salone è a cura dell’Aib (Associazione italiana biblioteche) Marche e del Sistema bibliotecario carcerario regionale. Con Nobili anche Simona Teoldi della Regione Marche, Sebastiano Miccoli (Presidente Aib) e Lorenzo Sabbatini (Coordinatore progetto Sistema Bibliotecario Carcerario).

“Libri senza sbarre” intende favorire, invece, l’incontro tra detenuti e scrittori, esperienza già consolidata nell’ambito dell’attività del Garante, ma che oggi si apre a nuove possibilità d’intervento. Lo scorso novembre, infatti, la casa editrice “Italic Pequod” di Ancona, rappresentata per l’occasione da Andrea Giove, ha donato oltre 5000 libri alle biblioteche dei sei istituti penitenziari delle Marche. Nel prossimo futuro è previsto che alcuni autori di questi testi vadano ad illustrare le loro opere negli istituti penitenziari, evidenziandone peculiarità ed esperienze di scrittura. Secondo Nobili una grande opportunità che arricchisce ulteriormente il sistema bibliotecario carcerario delle Marche, già ritenuto un’eccellenza a livello nazionale. Alla presentazione parteciperanno anche Andrea Giove, Giuseppe Bommarito (“Sia fatta la tua volontà” e “Adesso riposa”) ed Enrichetta Vilella (“La chiave di cioccolata”).

Nell’ambito del Salone, il Garante interverrà anche alla presentazione di due libri.

“Tempo circolare” (Italic Pequod) di Daniele Mencarelli ripercorre le tappe fondamentali dell’opera poetica dell’autore. Inoltre, si parla dell’esperienza vissuta dallo stesso Mencarelli a fianco dei bambini ricoverati presso l’ospedale pediatrico “Bambin Gesù” di Roma.

“Il diritto alla felicità” (Novalogos) di Roberto Tiberi porta al centro dell’attenzione il significato di felicità, passando dalla filosofia greca e latina ai pensatori dei nostri tempi. Un diritto inalienabile la cui ricerca individuale è possibile solo attraverso quella collettiva. Sarà presente anche lo scrittore Pierfranco Bruni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2019 alle 12:08 sul giornale del 02 maggio 2019 - 801 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche, torino, marche, salone del libro, andrea nobili, salone del libro di torino, Garante dei diritti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a6XT





logoEV