Ancona: finto prete truffa un istituto religioso, denunciato

volante polizia 1' di lettura 01/04/2019 - Si spaccia per un prete di una nota parrocchia romana e riesce a spillare 800 euro a un istituto religioso di Ancona: denunciato dalla Squadra Mobile un catanese di 43 anni, noto truffatore seriale.

L'uomo si trova già in carcere a Montacuto: era stato arrestato ad Ancona lo scorso gennaio, deve scontare una pena di 5 anni e 3 mesi di reclusione per una serie di truffe messe a segno in varie zone d'Italia.

La nuova truffa era stata denunciata dalla Madre Superiora dell’istituto religioso dorico e risale ai primi giorni di gennaio. L'uomo aveva contattato telefonicamente l'istituto dorico e spacciandosi per un sacerdote di una nota parrocchia di Roma e aveva chiesto alle suore un aiuto per un fratello in difficoltà: un ospite della comunità romana, 24enne con moglie e due figli, che aveva trovato lavoro come cameriere in un ristorante di Ancona e che, al momento, non sapeva dove alloggiare. Servivano 400 euro per la caparra di un appartamento, un prestito che il finto prete aveva promesso di restituire.

A prendere in consegna il denaro ci avrebbe pensato un geometra. La suora lo ha ricevuto e gli ha consegnato la somma pattuita ricevendo una ricevuta. Più tardi però nuova telefonata del truffatore: servono altri 400 euro per l'anticipo di una mensilità, consegnati di nuovo al "geometra". La truffa viene a galla nei giorni seguenti, quando le suore hanno tentato invano di contattare il prete per farsi restituire i soldi.






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2019 alle 15:49 sul giornale del 02 aprile 2019 - 731 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, truffa, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a51g