Anche un oncologo Maceratese tra i 20 migliori esperti al mondo per i tumori renali, prostatici e vescicali

12/03/2019 - Si tratta del Dottor Matteo Santoni, in servizio presso l’Unità Operativa Complessa di Oncologia dell’Area Vasta 3. Secondo il sito internazionale Expertscape, il Dottor Santoni, di 36 anni, è risultato al 18° posto e 1° tra gli oncologi italiani presenti nella graduatoria per il contributo scientifico fornito alla ricerca internazionale negli ultimi 10 anni in questo ambito tra gli oltre 176.000 oncologi, urologi, patologi e scienziati che in tutto il mondo sono dedicati alle neoplasie genitourinarie.

Gli studi del Dottor Santoni riguardano il ruolo del sistema immunitario nello sviluppo dei tumori renali, prostatici e vescicali, l’identificazione dei meccanismi di resistenza all’immunoterapia ed alle terapie biologiche di nuova generazione, la ricerca di biomarkers precoci di risposta all’immunoterapia e l’applicazione dell’intelligenza artificiale e delle reti neurali in ambito epidemiologico e per la creazione di modelli prognostici accurati.

L’Unità Operativa di Oncologia di Macerata diretta dal Dottor Battelli ha al momento attivi diversi protocolli clinici riguardanti lo sviluppo di nuovi farmaci a bersaglio molecolare ed immunoterapici in pazienti affetti da tumori mammari, renali, prostatici e vescicali ed è inserita in un percorso internazionale di ricerca clinica e traslazionale dedicato alla cura ed alla prevenzione delle patologie oncologiche.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-03-2019 alle 17:11 sul giornale del 13 marzo 2019 - 5894 letture

In questo articolo si parla di attualità, asur marche, area vasta 3, matteo santoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a5eU