L'onorevole della Lega Luca Paolini perde il cellulare, glielo ritrova un tassista

Luca Paolini 1' di lettura 22/02/2019 - E' una di quelle piccole storie che dimostrano che di gente per bene c'è n'è tanta. Solo che non fa notizia. Come il rumore che fa l'albero che cade nel silenzio della foresta che cresce. Poco fa, ho perso il telefono davanti ad un esercizio commerciale. Mi accorgo poco dopo.

Chiamo il numero e mi risponde un signore che dice "sono un tassista. ho io il suo telefono. Mi dica dove ci vediamo". 10 minuti dopo ho di nuovo in mano l'apparecchio. Gli offro 50 euro di premio, come "ritrovatore", che è un po' più del 10% del valore del telefono, da me acquistato per 400 euro, previsto dall'art. 930 del Codice Civile. Il quale "ritrovatore".... ,....non li voleva "..è troppo.." ha detto. Ho dovuto insistere. Al che ha commentato " oggi mi è andata bene". Gli rispondo "no, è andata bene a me" Infatti se lo trovava qualcuno meno onesto, a parte il costo dell'apparecchio, avrei perso un mare di tempo tra denuncia, perdita dati, cambio sim, rischio privacy. Per non contare il rischio, ben più serio, che finisse in mani sbagliate e fosse usato per attività illegali.

Dato che il codice IMEI usato per le intercettazioni è univoco, il rischio di essere, almeno inizialmente, "attenzionati" per fatti altrui non è alto (vista la professionalità delle ns. forze di Polizia) ma tuttavia non è da escludere a priori. Il nome di questo signore è Claudio Busca, Tassista di Fano, per usare le sue stesse parole. Grazie Sig. Busca, lei si è comportato da vero galantuomo ed è un esempio di civismo per tutti i cittadini.


da Luca Paolini
segretario regionale Lega Nord





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2019 alle 20:11 sul giornale del 23 febbraio 2019 - 6467 letture

In questo articolo si parla di politica, Luca Paolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a4zU