Fano: trovato agonizzante al Lido, muore in ospedale. I familiari chiedono chiarezza

1' di lettura 24/01/2019 - L’hanno trovato a terra, gravemente ferito. Era notte fonda, lì nei pressi del Bon Bon, al Lido di Fano. Ma la scena era chiara, nonostante il buio: quell’uomo si trovava in una pozza di sangue. Poi la corsa al Santa Croce e il ricovero in rianimazione. Ma non ce l’ha fatta.

Si tratta di un ingegnere di 50 anni, un ex dipendente della Saipem di origini bolognesi. È stato trovato sabato notte intorno alle 4 30, mentre il decesso risale al primo pomeriggio di lunedì. Fatale gli è stata la ferita alla testa che si è procurato cadendo, probabilmente per un malore. I familiari, però, vogliono vederci chiaro: per questo è prevista un’autopsia in giornata.


Resta aggiornato in tempo reale con il nostro servizio gratuito di messaggistica:

  • per Whatsapp aggiungere il numero 350 564 1864alla propria rubrica e inviare un messaggio - anche vuoto - allo stesso numero
  • Per Facebook Messenger cliccare su m.me/viverefano
  • Per Telegram cercare il canale @viverefano o cliccare su t.me/viverefano





Questo è un articolo pubblicato il 24-01-2019 alle 16:55 sul giornale del 25 gennaio 2019 - 2793 letture

In questo articolo si parla di cronaca, fano, redazione, lido, articolo, Simone Celli, morto in strada