Tragedia di Corinaldo: nuovo sopralluogo alla Lanterna, tecnici dell'Asur per controllare il sistema di areazione

1' di lettura 11/01/2019 - Nuovo sopralluogo venerdì mattina alla Lanterna Azzurra di Corinaldo, dove nella notte tra il 7 e l'8 dicembre hanno perso la vita 5 giovanissimi e una mamma.

Le indagini vedono al momento nel mirino della procura dieci persone indagate per omicidio plurimo colposo.
Sul posto gli uomini dell'Asur per controllare il sistema di areazione alla ricerca di sostanze che potrebbero essere all'origine del fuggi fuggi generale che ha provocato la tragedia.

Secondo diversi presenti ad un certo punto della serata l'aria sarebbe diventata irrespirabile con bruciore alla gola e sensazione di soffocamento.

Verificate, da parte dei carabinieri anche le uscite e i dispositivi di sicurezza del locale di Corinaldo. Un sopralluogo che ha fatto seguito a quello di martedì nel corso del quale erano stati controllati gli impianti di illuminazione interni alla discoteca per capire se le uscite di emergenza fossero ben segnalate e se le illuminazioni funzionassero correttamente.

Sotto esame soprattutto la maledetta rampa di uscita la cui balaustra crollata ha provocato le vittime. Il sopralluogo continuerà nella giornata di sabato.

Intanto sono finiti sotto sequestro, su disposizione della procura, numerosi dispositivi tra tablet e smartphone sui quali gli investigatori sperano di trovare foto e video amatoriali che possano contribuire a ricostruire la maledetta serata. Si tratta di giovani non indagati ma che nei propri dispositivi potrebbero avere elementi utili alle indagini.






Questo è un articolo pubblicato il 11-01-2019 alle 20:06 sul giornale del 12 gennaio 2019 - 468 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, redazione, corinaldo, Sara Santini, articolo, tragedia di corinaldo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a3cL