Scomparso a Roma l'immunologo Fernando Aiuti, un pioniere della lotta all'AIDS

fernando aiuti 1' di lettura 09/01/2019 - È morto questa mattina al Policlinico Gemelli di Roma l'immunologo Fernando Aiuti.

Il professor Aiuti era nato a Urbino nel 1935, aveva conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia all’Università “La Sapienza” di Roma nel 1961, è stato fondatore, nel 1985, e presidente dell'ANLAIDS, l'Associazione Nazionale per la lotta contro l’AIDS, la onlus che opera nel campo della ricerca, assistenza e prevenzione dell’AIDS.

Il decesso è arrivato in seguito ad una caduta, non si esclude l'ipotesi del suicidio.

Questo il comunicato ufficiale del Policlinico Gemelli: "Nella mattinata di oggi 9 gennaio 2019 è deceduto il professor Fernando Aiuti. Era ricoverato presso il reparto di Medicina Generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS per il trattamento di una grave cardiopatia ischemica da cui era da tempo affetto e che lo aveva già costretto ad altri ricoveri e a trattamenti anche invasivi. Più recentemente il quadro cardiologico si era aggravato evolvendo verso un franco scompenso cardiaco, in trattamento polifarmacologico. La morte è sopravvenuta per le complicanze immediate di un trauma da caduta dalla rampa delle scale adiacente il reparto di degenza".






Questo è un articolo pubblicato il 09-01-2019 alle 17:39 sul giornale del 10 gennaio 2019 - 1233 letture

In questo articolo si parla di attualità, urbino, vivere urbino, lutto, articolo, immunologia, fernando aiuti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a28R