Il premier Conte ad Ancona per la tragedia di Corinaldo: "Locale pieno oltre il dovuto". Il video

2' di lettura 08/12/2018 - Promette indagini anche da parte del Governo e misure affinchà tragedie come quella di Corinaldo non si verifichino mai più il premier Giuseppe Conte che alle 15 di sabato era ad Ancona, in Questura, per un vertice con il Questore.

Ormai acclarato che uno degli elementi non in regola della vicenda sia la capienza del locale. Erano infatti stati venduti 1400 biglietti a fronte di una capienza massima del locale di 800 posti.

"Fermo restando il compito della magistratura, la tragedia di Corinaldo, con sei morti e tanti feriti, ci impone di fare luce sulle responsabilità. Capire subito le prime ragioni a caldo per prevenire che non accadano più. ltre al dolore occorre indagarsi sul perchè, la magistra farà gli accertamenti ma il Governo si interroga su come fare perchè tragedie cosi non si verifichino più -ha detto il premier Conte- Rivolgo un accorato appello al senso di responsabilità di coloro che gestiscono locali pubblici, destinati ad accogliere un certo numero di persone, devono adottare tutte le cautele, considerare che in quei locali possono entrare i loro figli, devono rispettare tutte le condizioni di sicurezza per prevenire tragedie del genere".

"Dal primo accertamento del vertice in Questura è emerso che erano stati venduti 1400 biglietti circa, pare sia stata usata solo una sala su tre, e quella sala era destianata ad accogliere solo 400 persone, evidentemente già con i numeri non ci siamo -ha aggiunto- Da questo momento episodi del genere non devono ripetersi, dobbiamo prevenirli. Valuteremo in seno al Governo eventuali misure. Pare sia accertato l'uso di uno spray urticante dobbiamo capire se si questi strumenti si puà fare un uso improprio. Faremo tutte le valutazioni per garantire l'incolumità e la sicurezza di tutti i nostri cittadini".








Questo è un articolo pubblicato il 08-12-2018 alle 15:15 sul giornale del 09 dicembre 2018 - 572 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a2eE





logoEV