Ancona: Traffico di droga, arrestato ad Ancona personaggio apicale

2' di lettura 14/09/2018 - Gli sono piombati a casa, in piazzale Loreto, proprio mentre dormiva nel letto con la sua compagna. È così che la Squadra Mobile della Polizia di Stato è riuscita a mettere le manette ad un personaggio apicale nel traffico di droga. Lo stupefacente confluiva a fiumi dalla varie province d’Italia fino alla Puglia. L’uomo, disoccupato, era da diversi mesi ad Ancona

Operazione “Bazar”. È nella prima mattina di venerdì che il personale della Polizia di Stato, nelle sue articolazioni delle Squadre Mobili di Taranto e di altre cittá di Italia, nell’ambito dell’operazione denominata “Bazar” coordinata dalla Procura della Repubblica di Taranto, hanno dato esecuzione a 11 Ordinanze di Custodia Cautelare in carcere a carico di soggetti malavitosi perlopiú domiciliati nelle Puglie. L’operazione denominata “Bazar”.

Un traffico di sostanze stupefacenti di ogni tipo: eroina, cocaina, marijuana ecc. proveniente da diverse province e confluivano poi nella cittá pugliese. Le indagini della Polizia di Stato hanno permesso di accertare centinaia di cessioni di droga al giorno, per tutto il giorno (h24) anche mediante l’uso di panieri calati dagli spacciatori dai balconi delle loro abitazioni con uso di funi, oppure attraverso le inferriate di cancellate e ringhiere di altrettante abitazioni collocate ai piani terra. Uno dei destinatari delle 11 ordinanze di arresto si trovava ad Ancona, in zona Piano San Lazzaro e, questa mattina, alle ore 5.00, i Poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, gli sono piombati in casa quando stava ancora dormendo con la sua compagna nei confronti della quale sono in corso accertamenti. L’uomo, C.L. (’75), con numerosi precedenti penali, faceva parte della struttura apicale dell’Organizzazione.

Non si esclude, inoltre, che l'uomo potesse trovarsi ad Ancona per permettere all’organizzazione criminale di penetrare nel mercato dorico dello spaccio di stupefacenti, cosa che gli è stata impedita. C.L., appena arrestato nella sua dimora provvisoria di piazzale Loreto, è stato condotto negli uffici della Squadra Mobile di Ancona e, successivamente, collocato in carcere a Montacuto a disposizione dell’Autoritá Giudiziaria.






Questo è un articolo pubblicato il 14-09-2018 alle 16:18 sul giornale del 15 settembre 2018 - 1521 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYn6





logoEV