Calcio: la Jesina fa le prove generali in vista dell’esordio; 3-1 al Fano

09/09/2018 - Ultima amichevole prima dell’inizio del campionato tra Jesina e Fano, in uno stadio Carotti rimesso a nuovo. Prove generali in vista dell’esordio di domenica prossima a Recanati, dopo le indicazioni positive della pre-campionato.

Contro il Fano una bella prestazione, un 3-1 che denota un buono stato di forma, da parte della squadra di Ciampelli, che ha dominato a lungo l’avversaria. Certo, si dirà che è solamente calcio d’estate e così è, ma lo stesso Fano ha pur sempre rifilato di recente 4 gol al Matelica.

Nel primo tempo non c’è partita, la Jesina domina in lungo e largo, imponendo il proprio gioco.

Ciampelli prova uno schieramento diverso rispetto alle prestazioni di Coppa Italia contro Recanatese e Castelfidardo – in tribuna al Carotti, spettatori interessati Alessandrini e Spuri – dando parecchio spazio al croato Bubalo, per il quale non è però ancora arrivato il nulla-osta per il tesseramento. Si è mosso abbastanza bene in prima linea; la speranza è che possa essere tesserato in tempo utile per il prossimo match e che abbia nelle corde doti da realizzatore.

All’11 Jesina già in vantaggio: calcio d’angolo di Magnanelli che scavalca tutta l’area di rigore ospite, bella conclusione al volo di Riccio, che non lascia scampo a Voltolini. 1-0!

La Jesina fa la partita e già al 15’ arriva il raddoppio, sempre dalle conseguenze di un calcio d’angolo. Sulla ribattuta della difesa, Ceccuzzi colpisce al volo da fuori area, il rimbalzo della sfera inganna Voltolini che non riesce a bloccare. Il tape in vincente è di Trudo. 2-0!

Al 19’ incertezza difensiva della retroguardia fanese, sbroglia Konate sull’accorrere di Trudo, mandando in angolo.

Il Fano si fa vivo dalle parti di David solamente al 38’ con Lulli, il cui calcio di punizione finisce alto sopra alla traversa.

La Jesina confeziona la tripletta proprio negli ultimi secondi del primo tempo: bella entrata in area di Yabrè che sbilancia Konate, quest’ultimo lo aggancia e lo spedisce a terra; calcio di rigore.

È il 45’: la battuta è affidata a Bubalo (nella foto), che supera Voltolini. 3-0!

E il Fano? Non pervenuto, almeno fino al 13’ della ripresa, quando ha almeno il merito di accorciare le distanze. Bella percussione di Cernaz che ruba il tempo a Kouadio, che lo atterra.

Il calcio di rigore è realizzato da Ferrante. 3-1!

Poco altro fino allo scadere, anche per effetto della girandola di sostituzioni che stravolge le due formazioni, unico lampo la conclusione al volo di Lazzari ben neutralizzata da David.

C’è poi il tempo per assistere a tre cambi-fantasma del Fano: Epifani manda in campo tre giocatori usciti dal nulla, che non erano stati inseriti nella lista, strappando qualche sorriso al pubblico presente, ma la sostanza non cambia, finisce con la vittoria della Jesina.

JESINA-FANO 3-1

Jesina: David (38’ st Anconetani), Kouadio (24’ st Martedì), Pasqualini (5’ st Capone), Riccio (36’ st Musumeci), Nonni (38’ st Giovannini), Ceccuzzi (19’ st Bordo), Trudo (14’ st Ricci), Yabrè (29’ st Parasecoli), Bubalo (24’ st Pierandrei), Magnanelli 21’ st Zannini, 33’ st GJuci), Cameruccio (32’ st Sassaroli). All.: Ciampelli.

Fano: Voltolini (1’st Sarr), Celli (1’ st Sosa), Magli (1’ st Setola), Konate, Ferrante, Selasi, Ndiaye (1’ st Acquadro), Lulli (1’st Tascone), Vitturini, Diallo (1’st Lazzari), Fioretti (1’ st Cernaz). All.: Epifani.

Arbitro: Padovano di Macerata.

Reti: 11’ pt Riccio, 15’ pt Trudo, 45’ pt Bubalo (rig), 13’ st Ferrante (rig.)

Ammoniti: 34’ pt Selasi, 46’ st Gjuci

Spettatori: 400 circa

Calci d’angolo: 7-3





Questo è un articolo pubblicato il 09-09-2018 alle 21:15 sul giornale del 10 settembre 2018 - 331 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aYdq