Senigallia capofila nella battaglia pro vax: Mangialardi, "Obbligo vaccinale in tutta l'Unione dei Comuni"

07/08/2018 - Senigallia e e l'Unione dei Comuni guidano la battaglia in favore dell'obbligo vaccinale per i bambini 0-3 anni. Il presidente della Commissione Regionale Sanità Fabrizio Volpini ha annunciato la volontà della Regione Marche di proseguire l'azione intrapresa lo scorso anno con l'approvazione delle legge regionale sull'obbligo vaccinale e la spiaggia di velluto ribadisce la posizione a favore della vaccinazione per i bambini in età pre-scolare.

Con il decreto Milleproroghe il Governo giallo-verde mette un freno alla legge Lorenzin e fa slittare all'anno scolastico 2019-2020 l'obbligo vaccinale e nel frattempo punta ad una abrogazione della legge stessa. Una decisione contestata dalla Regione Marche che non ci sta e annuncia a chiare lettere non solo il mantenimento della legge regionale già approvata ma, se necessario, anche una sua eventuale modifica in senso rafforzativo. E Senigallia è pronta a dare manforte grazie anche al regolamento approvato un anno fa in Consiglio Comunale.

A livello nazionale l'azione di protesta pro-vax contro la proroga del governo Lega-5 Stelle è capeggiata dal Comune di Perugia e ora anche da Senigallia. “Non ho mai avuto il minimo dubbio sul mantenimento dell'obbligo vaccinale almeno per la parte di nostra competenza, ossia per l'accesso ai nidi e centri di infanzia 0-3 anni -afferma il sindaco Maurizio Mangialardi che rilancia -anzi, siamo pronti a rivedere anche il regolamento già adottato portandolo a 10 vaccinazioni e ad estendere questo provvedimento a tutti i comuni dell'Unione Le Terre di Marca Senone”.





Questo è un articolo pubblicato il 07-08-2018 alle 09:21 sul giornale del 08 agosto 2018 - 480 letture

In questo articolo si parla di attualità, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo