Accordo sottoscritto tra Regione e Rotary International, un patto di protezione civile

07/08/2018 - Regione Marche e Rotary International insieme per lo svolgimento di attività di collaborazione in materia di protezione civile. E’ la sostanza di un accordo sottoscritto oggi, tra il presidente della Regione , Luca Ceriscioli e i governatori del Rotary International distretto 2090 Abruzzo, Marche, Molise e Umbria, Valerio Borzacchini e Gabrio Filonzi.

“La Regione è fortemente impegnata a promuovere la diffusione della cultura della Protezione civile – ha affermato il presidente Ceriscioli – e a sviluppare percorsi di collaborazione e formazione congiunta con Enti e Associazioni in questo settore dove “purtroppo” possiamo “fare scuola” per la grande esperienza maturata. Siamo quindi felici di questo patto d’intesa e ringraziamo il Rotary per la disponibilità che dimostra sempre nei fatti.”

Come hanno spiegato i governatori del Rotary Club, fra gli scopi dell’associazione vi è anche quello di orientare l’attività di ogni socio al concetto di servizio alla Comunità, nonché di offrire la propria gratuita disponibilità per contribuire ad aiutare gli altri. Gli stessi rappresentanti hanno ricordato che sta per concludersi un progetto chiamato “Fenice” che ha avuto come scopo la rinascita del tessuto economico delle zone colpite dal sisma del 2016, soprattutto a favore delle piccole e medie imprese.

Tra le finalità dell’accordo siglato oggi è l’impiego collaborativo dei soci dei Rotary Club per l’attività di supporto nella diffusione della conoscenza delle tematiche della Protezione Civile; studio ed identificazione dei rischi e individuazione delle cause di possibili eventi calamitosi; rilevazione e segnalazione alle competenti Autorità di fenomeni di interesse per la Protezione Civile; collaborazione con soggetti istituzionali preposti per le attività di formazione, istruzione e informazione di cittadini e di operatori; promozione di ogni possibile positiva collaborazione fra i Distretti del Rotary, gli Enti e le componenti istituzionali di Protezione Civile. Verrà messa a disposizione della Protezione civile regionale una specifica struttura destinata ad assicurare a titolo gratuito, l’organizzazione e l’effettuazione di attività di supporto alla Protezione Civile nei diversi campi professionali di applicazione (tecnici, legali, industriali, sanitari, della comunicazione, ecc.).

Da parte sua, la Regione Marche metterà a disposizione dati e informazioni utili all’espletamento delle attività, promuoverà la diffusione delle buone pratiche derivanti dalle attività poste in essere tra il Rotary Distretto 2090 e il Servizio regionale di Protezione Civile; favorirà la partecipazione dei soci alle attività di formazione e informazione.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-08-2018 alle 14:47 sul giornale del 08 agosto 2018 - 454 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXld