Serra de' Conti: Enolo di Dante Ferretti in esposizione dal 25 al 31 agosto

06/08/2018 - Una grande scultura del maestro Dante Ferretti, nato a Macerata il 26 febbraio 1943, sarà esposta a Serra de' Conti dal 25 al 31 agosto, nell'ambito delle iniziative culturali estive.

L'opera denominata Enolo, e ispirata ad Arcimboldo, è una delle statue kolossal realizzate per l'Expò di Milano dal prestigioso scenografo marchigiano, vincitore di 3 premi Oscar e collaboratore di importanti registi come Elio Petri, Martin Scorsese, Federico Fellini e Neil Jordan (solo per citarne alcuni). Un vero "omaggio" alla tradizione del cibo nel nostro territorio e, in modo specifico, all'enologia e alla produzione del Verdicchio. Una proposta dell'Associazione Nottenera, in collaborazione con l'Associazione Musicale maceratese Appassionata, nell'ambito del progetto culturale "MarcheIperespressioniste" che intende proporre eventi musicali e culturali in vari Comuni marchigiani. L'iniziativa, nel nostro caso, è quindi dedicata alla comunità serrana, da decenni impegnata nella promozione delle produzioni tipiche e per la promozione di una cultura alimentare informata e consapevole, attraverso numerose iniziative che si svolgono durante l'intero arco dell'anno.

L'inaugurazione è prevista per sabato 25 agosto, alle ore 18:45, in occasione di OSPITE Festa della reciprocità, il nuovo format che prende avvio quest'anno nell'ambito delle iniziative di Nottenera. L'opera di grandi dimensioni, complessivamente sfiora quasi 5 metri di altezza, sarà collocata in via 1° maggio, nei pressi delle mura castellane che faranno da "fondale naturale" alla gigantesca statua. Quindi il turista o il visitatore, oltre ai beni culturali e storici già visitabili (Chiesa di San Michele del XIII secolo, Museo delle Arti Monastiche, ecc.), potrà scoprire a Serra de' Conti un'altra opera interessante. Tale iniziativa si pone quindi anche come momento di valorizzazione del centro storico, in coerenza con iniziative precedenti come la Deposizione di Bruno D'Arcevia, dipinta nel 2005 e collocata nella monumentale Porta della Croce, o come il grande dipinto realizzato da Leonardo Cemak del 2017 su incarico del Comune, attualmente esposto in via Garibaldi. Opere di rilevante valore artistico ed espressione del territorio, tuttora visibili e liberamente fruibili dal pubblico.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-08-2018 alle 23:14 sul giornale del 07 agosto 2018 - 539 letture

In questo articolo si parla di attualità, serra de' conti, Comune di Serra de' Conti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aXkp