Senigallia: arrestato il pusher di marijuana dei Giardini Morandi, in manette nigeriano di 27 anni

17/07/2018 - I Carabinieri di Senigallia continuano l’attività di contrasto allo “spaccio di droga” ai Giardini Morandi. Questa volta i Carabinieri del Nucleo Operativo, coordinati dal maggioe Cleto Bucci, alzano il “tiro” e, per ridurre il giro di spaccio nei giardini situati nel cuore della città, al termine di una mirata attività hanno arrestato il pusher rifornitore di “marijuana”.

L’attività investigativa ha consentito il sequestro di quasi mezzo chilo di sostanza stupefacente. Lo spacciatore, un nigeriano di 27 anni, a cui è stata da poco rifiutata la domanda di “asilo” in Italia, è stato fermato alla stazione ferroviaria, nella serata di lunedì, mentre era in procinto di prendere il treno per rientrare ad Ancona al termine della sua “giornata”. I Carabinieri già da alcuni giorni avevano rivolto le attenzioni sul pusher che passava le sue giornate in città.

Apparentemente un lavoratore pendolare come molti altri che quotidianamente prendono il treno per recarsi al lavoro, questa volta però si trattava di una attività di spaccio di droga. Il giovane africano, fermato e accompagnato in caserma per la perquisizione personale, è stato trovato in possesso di un involucro contenente 6 grammi di marijuana predisposti per lo spaccio in “piazza”, due telefoni cellulari e 110 euro in contanti. La perquisizione eseguita presso la sua abitazione ad Ancona, che poi si è scoperto condivideva proprio con il nigeriano arrestato sabato sera, ha permesso il rinvenimento e sequestro di un terzo telefono cellulare, un bilancino elettronico di precisione, diverso materiale per il confezionamento delle dosi e l’ulteriore quantitativo di sostanza stupefacente per un peso di 475 grammi nascosta all’interno di uno zainetto che, sottoposta a narcotest ha confermato trattarsi di “Cannabis sativa” con un principio attivo elevato.

Il 27enne nigeriano, dichiarato in arresto, al termine delle formalità di rito, su disposizione del PM è stato condotto nel carcere di Montacuto. Con questo nuovo arresto i Carabinieri di Senigallia lanciano un monito agli spacciatori “di piazza” e rinnovano l’impegno per controlli ancor più incisivi.







Questo è un articolo pubblicato il 17-07-2018 alle 14:35 sul giornale del 18 luglio 2018 - 317 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, giulia mancinelli, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWGA