Le ambulanze dell'ANPAS fanno sentire le loro voci sotto i palazzi di Regione Marche ed Asur

09/07/2018 - Le sirene di decine di ambulanze urlano nella città: non è un emergenza sanitaria, ma un'emergenza sociale! Le ambulanze dell'ANPAS fanno sentire le loro voci sotto i palazzi di Regione Marche ed ASUR.

Come preannunciato le associazioni ANPAS sono scese in strada per manifestare tutto il proprio dissenso verso una classe politica che non riesce a far applicare le proprie norme, e verso un apparato tecnico che dopo 10 anni dalla emanazione di una legge ancora non riesce ad applicare la regola cardine del mondo del volontariato, è cioè il rimborso delle spese effettivamente sostenute dalle Associazioni di Volontariato per espletare servizi di trasporto sanitario. Le sirene di 40 ambulanze ANPAS con a bordo 90 volontari si sono fatte sentire dalle istituzioni e dalla gente, levando alto il proprio lamento che oggi rischia di diventare anche l'ultimo alito di vita.

Dopo la fumata nera di venerdì 6, in cui si è stati ad un passo dall'accordo condiviso fra tutte le parti, la Prefettura di Ancona si è proposta per effettuare una mediazione fra le parti che porti, sotto l'egida dell'Ufficio Territoriale del Governo, ad una composizione soddisfacente per tutti. La Prefettura di Ancona ha quindi convocato le parti per domattina, 10 luglio. L'auspicio è quello di chiudere finalmente con le questioni meramente amministrative, dando alle Associazioni di Volontariato quella tranquillità che consenta loro di ritornare alla mission più fondamentale, cioè quella di dare risposte ai bisogni sul territorio a livello proponendosi, come avviene ormai da decenni su tutto il territorio regionale, come primo interlocutore per risolvere necessità emergenti, magari non ancora codificate.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-07-2018 alle 22:23 sul giornale del 10 luglio 2018 - 336 letture

In questo articolo si parla di attualità, anpas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aWqW