Fano: cocaina e marijuana spacciati ai minorenni, sette arresti

10/06/2018 - E' stata stroncata dai carabinieri una diffusa attività di spaccio di droga a Fano e nei comuni limitrofi, destinata in particolare ai minorenni.

L'operazione antidroga denominata "Enzino & Vapi”, dai nomignoli dei due principali indagati, si è conclusa con l'arresto di 7 spacciatori, la denuncia di 6 galoppini, la segnalazione alla Prefettura come assuntori di decine di adolescenti e il sequestro di oltre mezzo chilo di marijuana e un etto di cocaina. La rete di spacciatori operava nelle zone maggiormente frequentate dagli adolescenti: le stazioni degli autobus, il Pincio, le entrate delle scuole superiori.

Le indagini, condotte dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Fano in collaborazione con le stazioni di Monte Porzio e Colli al Metauro, erano iniziate a ottobre 2017 con il sequestro da parte dei carabinieri di Monte Porzio di 50 grammi di marijuana a quattro minorenni del posto. Le successive indagini hanno portato all'individuazione del pusher, un 33enne di origini pugliesi residente a Marotta di Fano.

L’uomo, noto come 'Enzino', già conosciuto dalle forze dell’ordine e titolare di una modesta pensione di invalidità, era diventato il punto di riferimento per molti minorenni fanesi. Fermato e poi rimesso in libertà con obbligo di firma, è stato arrestato nuovamente un mese dopo, colto in flagranza a spacciare a due giovani. Dalla successiva perquisizione del suo appartamento i carabinieri hanno recuperato, nascosta in un vano ricavato dietro al forno della cucina, altri 450 grammi di marijuana già confezionata e pronta per lo spaccio.

Ulteriori indagini hanno permesso di risalire al livello superiore, ai fornitori di Enzino: A.V., noto come 'Vapi', 24enne di origini macedoni, residente a Calcinelli. L'uomo, assieme ad un coetaneo albanese E.L., avevano creato una rete di piccoli spacciatori nella provincia di Fano. Nel corso dell'operazione sono stati arrestati altri tre pusher della rete: due operai 27enni di Colli al Metauro e un albanese inoccupato e clandestino sul territorio nazionale, nei cui confronti è stato emesso l'ordine di espulsione dall'Italia. Vapi, il suo socio e un loro galoppino sono stati arrestati una domenica sera mentre rientravano in auto da Perugia, dove si erano riforniti di un etto di cocaina.





Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2018 alle 15:24 sul giornale del 11 giugno 2018 - 490 letture

In questo articolo si parla di cronaca, arresti, carabinieri, spaccio di droga, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aVsu





logoEV