Scherma: Jesi, i giovani campioni continuano a vincere

2' di lettura 29/03/2018 - Gli atleti del Club Scherma Jesi seguitano a spostarsi da un luogo di gara all’altro lasciando dietro di loro una scia luminosa dovuta al metallo prezioso delle medaglie vinte.

L’ultima in ordine di tempo è l’oro vinto da Sofia Giordani, per la categoria giovanissime, nella 2° prova Nazionale del Gran Premio Giovanissimi che si è disputata al Palaeventi di Assisi nei giorni 24 -25 marzo. Una gara la sua che ha lasciato ben poco spazio alle avversarie per le rare volte che sono riuscite a toccare il bersaglio cosi come è accaduto nell’incontro finale alla torinese Letizia Gabola che è stata battuta con un netto 10/2.

Altro oro appeso al labaro del Club Scherma Jesi è quello vinto da Francesco Vannucci conquistato al Trofeo Interregionale Toscano il 4 marzo. A seguire il giorno undici è Francesca Morici a conquistare l’argento nella seconda prova OPEN categoria allieve disputata a Frascati dove gli hanno fatto corona sul podio Beatrice Fava 5° e Alessia Giardinieri 6°.

Nello stesso periodo a Sochi in Russia erano in svolgimento i Campionati Europei per le categorie giovani e cadetti. Della delegazione Italiana facevano parte cinque atleti, per la categoria cadetti due giovani promesse che si sono messe in luce ai recenti giochi del mediterraneo Leonardo Pieralisi e Lucrezia Cantarini , in qualità di riserva , titolari ,per la categoria giovani, Elena Tangherlini e Serena Rossini per il fioretto femminile e Francesco Ingargiola nel fioretto maschile.
La loro prova individuale non è stata tale da farli salire sul podio ma gli stessi si sono distinti nella prova a squadre dove hanno conquistato rispettivamente l’oro e l’argento.

Appena in tempo a rientrare in sede e trasferirsi in Toscana dove a Colle Val d’Elsa il giorno 18 hanno disputato il campionato italiano under 23. A salire sul podio sono state Elena Tangherlini e Serena Rossini che hanno conquistato il Bronzo.

Un’attività frenetica quella del Club Scherma Jesi come ha tenuto a sottolineare il presidente Proietti Mosca ai Soci riuniti il giorno 26 marzo per l’assemblea annuale che comporta un grosso impegno tecnico, organizzativo e finanziario. Oltre al lodevole impegno di tutto il corpo docente ed ai membri del Consiglio Direttivo il merito maggiore va allo Sponsor UBI-Banca che da sempre crede e sostiene le eccellenze del territorio senza il cui sostegno rischierebbero di sparire con un danno irreparabile non solo sul piano sportivo ma sopra tutto su quello etico morale per l’impegno profuso nel trasmettere valori positivi a molte generazioni di giovani. Un lungo e caloroso applauso è stato lo spontaneo ringraziamento allo Sponsor da parte dei Soci e l’augurio per una Pasqua di resurrezione e non di passione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-03-2018 alle 10:46 sul giornale del 30 marzo 2018 - 533 letture

In questo articolo si parla di sport, Club Scherma Jesi





logoEV