Scende dall'autobus con 150 mila euro di droga, scattano le manette per un corriere

16/02/2018 - Non fa in tempo a scendere dall'autobus che scattano le manette. La droga e il suo corriere arrivavano da Milano. Ma la corsa si ferma ad Ancona.

Sono stati i militari del reparto operativo a seguito dell’intensificazione dei controlli preventivi ai terminali ferroviari e alle stazioni di trasporto pubblico urbano ed extraurbano della città dorica ad intercettare un corriere della droga, di origini marocchine. L'uomo è stato trovato in possesso di un notevole quantitativo di hashish proprio mentre i Carabinieri erano pronti ad intercettare eventuali arrivi di stupefacente nella città dorica da altre province e regioni d’Italia.

E' così che, nella prima mattinata di venerdì, i Carabinieri del reparto operativo di Ancona, nei pressi della locale stazione ferroviaria, procedevano al controllo di un cittadino marocchino che era appena sceso da un autobus di linea, proveniente da Milano. lo straniero, senza una fissa dimora nel territorio nazionale, veniva trovato in possesso di ben 14,987 kg di hashish. La droga era occultata accuratamente in un trolley ed era pronta ad essere immessa sul mercato marchigiano. Meticolosamente divisa in 150 panetti di 100 grammi ciascuno, lo stupefacente avrebbe fruttato circa 150 mila euro.

Per l'uomo nulla da fare: ristretto presso il carcere di Montacuto. I controlli da parte dei Carabinieri del comando provinciale di Ancona, nei punti nevralgici del capoluogo per arginare lo spaccio e il consumo degli stupefacenti nella città, continueranno anche nei prossimi giorni.







Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2018 alle 17:48 sul giornale del 17 febbraio 2018 - 2122 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRLW