Cabina di regia della Regione Marche per realizzare i progetti interregionali “Adrion” e “Dory”

12/02/2018 - La giunta ha deliberato la variazione di bilancio: per il primo progetto la variazione ammonta a 552mila euro, mentre per il secondo di oltre 811mila euro.

All’interno del progetto di cooperazione territoriale europea Adriatico-Ionico (ADRION) c’è il progetto Ariel di cui la Regione Marche è partner. Il progetto nasce dalla capitalizzazione ed estensione di una rete di partenariato di pubbliche amministrazioni e enti scientifici di paesi della Macroregione adriatico-ionica che operano nell’ambito dei settori della piccola pesca e acquacoltura attraverso l’identificazione, la diffusione e l’adozione di soluzioni tecnologiche e non.

Il progetto Dory, invece, di cui le Marche sono capofila, ha come obiettivi quello dello sviluppo di modelli condivisi di gestione transfrontaliera delle risorse ittiche, dell’implementazione di azioni pilota per l’incremento della biodiversità e la sperimentazione di tecniche innovative di acquacoltura sostenibile. A Dory partecipano anche Veneto, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Contea di Zara, Agenzia di Sviluppo Contee Spalato Dalmazia e Istituto di Oceanografia e Pesca Croazia.





Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2018 alle 18:20 sul giornale del 13 febbraio 2018 - 567 letture

In questo articolo si parla di

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aRCK