Ancona: Chiede e riceve 250 mila euro fingendosi una bella ragazza in difficoltà, ma al pc c'è un uomo

polizia postale|Polizia Postale| 1' di lettura 19/12/2017 - Un falso profilo sul noto social network per adescare le proprie vittime, cosi K.M., nigeriano di 29 anni residente ad Ancona, aveva convinto un 70 enne a versargli su diversi conti correnti una cifra di oltre 250 mila euro.

Proprio la grande quantità di movimenti bancari aveva fatto scattare i campanelli del sistema informatico dei software a disposizione della Polizia di Stato. Entrati nel merito delle indagini gli Agenti di Polizia si recavano dall'anziano signore, ignaro della truffa che si stava svolgendo a suo carico.

Ex dirigente di spicco nell'agenzia delle entrate, l'anziano signore era rimasto solo dopo la morte della moglie. Poi quell'amicizia nata sui social. Una bella ragazza disposta a parlare con il solitario 70enne, disposta anche a mandare qualche foto senza veli in cambio di un aiuto finanziario per una situazione familiare difficile. Ma ha inviare le foto, scaricate dal web, di una ragazza qualsiasi, era K.M. Nigeriano di 29 anni residente ad Ancona. Solo a questo punto l'ingenuo 70enne si rendeva conto dell'inesistenza della fantomatica Veronica conosciuta sul web e inorridiva al constatare l'ingente somma versata tra ottobre 2016 e maggio 2017.

Grazie all'intervento della Polizia, venivano rintracciati ben 6 conti appartenenti al truffatore, recuperando, almeno in parte il denaro perso. Sono tutt'ora in corso indagini internazionali perchè il truffatore possa essere assicurato alla giustizia


di Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-12-2017 alle 21:28 sul giornale del 20 dicembre 2017 - 912 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, polizia postale, Filippo Alfieri





logoEV