Tolentino: sfollati dell'otel 77, le precisazione della Regione

Terremoto 23/11/2017 - Sulla vicenda dell’Hotel 77 di Tolentino Regione Marche e Comune stanno lavorando in primis per evitare, il più possibile, disagi e problemi alle famiglie sfollate.

La Regione Marche, che è venuta a conoscenza tardivamente di questa empasse, anche grazie alla disponibilità dei comuni limitrofi, in queste ore ha già individuato alcune soluzioni per ospitare i terremotati. Tantoché qualche famiglia ha già comunicato la propria volontà di voler cambiare sistemazione accettando alcune delle soluzioni alternative prospettate. Oltretutto, il Comune di Tolentino sta valutando la possibilità di reperire appartamenti liberi da mettere a disposizione.

Un’altra soluzione resta comunque quella del contributo di autonoma sistemazione per chi decidesse di trovare un appartamento in forma autonoma. Massima attenzione da parte della amministrazioni è stata posta per risolvere i casi particolari e delicati che riguardano invalidi e persone anziane. In ogni caso la Regione si riserva di acquisire tutti gli atti ed evidenzia che il proprietario gestore dello stabile (famiglia Mari) ha confermato alla Regione in data 16 novembre 2017 la piena disponibilità a continuare ad ospitare le famiglie colpite dal sisma fino alla decorrenza dello stato di emergenza previsto per il 28 febbraio.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-11-2017 alle 19:31 sul giornale del 24 novembre 2017 - 639 letture

In questo articolo si parla di attualità, regione marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aPeB