Jesi: bloccato alla stazione con 800 grammi di droga addosso, arrestato richiedente asilo

1' di lettura 15/11/2017 - L'operazione di controllo del territorio, da parte degli agenti del Commissariato di Polizia di Jesi guidati dal dott. Morra, su disposizione del Questore Oreste Capocasa, ha permesso di bloccare alla stazione un ingente quantitativo di droga trasportata da un nigeriano.

Sotto la lente degli agenti arrivi e partenze dalla stazione ferroviaria. Tante le persone ritenute sospette sottoposte a perquisizione o identificazione presso il commissariato nella giornata di martedì 14 novembre.

Verso le ore 22 proveniente da Roma è sceso un ragazzo di colore. Sottoposto a controllo, come indicato dal dirigente del commissariato, il giovane si è subito mostrato molto nervoso. Infatti nascondeva un grosso quantitativo di droga: aveva al torace una cintura, con agganciati cinque panetti di hashish per un peso di oltre 700 grammi e una sacchetto con 100 grammi di marijuana.

J.E., 19enne, in possesso di regolare permesso di soggiorno come richiedente asilo, originario del Gambia, è stato dichiarato in arresto e mercoledì mattina si è tenuto il rito direttissimo. Sono stati chiesti i termini a difesa ed è stata applica la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Ancona.


di Cristina Carnevali
redazione@viverejesi.it







Questo è un articolo pubblicato il 15-11-2017 alle 14:45 sul giornale del 16 novembre 2017 - 389 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, jesi, arresto, stazione, cristina carnevali, articolo, richiedente asilo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aOXG