Volley: Lube sconfitta a Latina (3-0), primo stop in campionato

Lube Volley 29/10/2017 - Prima sconfitta in SuperLega per la Cucine Lube Civitanova, che rimedia una secca sconfitta (3-0) a Latina nella quarta giornata di andata contro una Taiwan Excellence determinata e capace di mettere in difficoltà i campioni d’Italia, sfruttando i tanti errori di Stankovic e compagni soprattutto in battuta (17 errori e zero ace contro i 5 di Latina) e in attacco.

Complessivamente 25 gli errori punto dei biancorossi, non bastano i 14 punti di Juantorena (58% in attacco) top scorer dell’incontro. Latina si affida al duo Maruotti (13 punti e 61% del match)-Savani (MVP e 4 ace), e ai 5 muri di Rossi.

Gara approcciata sicuramente non al meglio dagli uomini di Medei, che sbagliano molto al servizio e in attacco nel primo set permettendo a Latina di portarsi avanti. C’è la reazione Lube nel secondo set, poi il contestato il video check nel cuore del parziale, chiamato da Latina per un’invasione a rete sul colpo di Cester (che non c’era) su cui però l’arbitro rileva una invasione aerea dello stesso centrale biancorosso.

Da quel momento cambia il set che gira dalla parte dei pontini con i soliti Savani e Starovic sugli scudi. Nel terzo parziale Latina sembra avere dalla sua parte il pallino del gioco: cucinieri ancora molto fallosi al servizio, tentano una reazione fino all’ultimo ma la determinazione di Latina ha la meglio.

La partita

Medei in partenza sceglie la coppia di centrali italiani Candellaro-Cester, con Sander e Juantorena schiacciatori e la consueta diagonale Christenson-Sokolov, Grebennikov libero. Con Latina in campo gli ex Starovic e Savani. Subito break di Latina con Savani e poi Starovic (8-4), i biancorossi fanno fatica in attacco contro l’attento muro-difesa dei pontini e quando Gitto ferma Candellaro la Taiwan Excellence arriva a +5 (10-5). Cester prova a scuotere i suoi con due muri consecutivi (13-9) ma la Lube sbaglia molto nel parziale sia al servizio (5 errori) sia in attacco (3 contro 0 degli avversari).

Medei prova le carte Kovar e Stankovic, arriva un altro guizzo per il 21-18 ma non basta per la rimonta, Latina chiude su un altro errore in battuta dei cucinieri (25-21). Non basta il 75% in attacco di Sander. C’è equilibrio nel secondo set, la Lube sbaglia meno, Latina allo stesso modo tiene sempre alte le sue percentuali d’attacco (8-8, 50% per i pontini): i biancorossi provano ad alzare il livello di gioco con i contrattacchi di Juantorena e Candellaro (12-15), poi un episodio contestato (video check chiamato da Latina per un’invasione a rete su cui però l’arbitro rileva una invasione aerea di Cester) porta Latina prima a -2 (15-17), contribuisce ad innervosire i cucinieri e Savani piazza due ace per il 17-17.

I pontini si rilanciano guidati sempre da Savani e Rossi (muro del 20-18, entra Kovar per Sander), arriva la rabbiosa reazione Lube con Christenson a muro (20-21). Ora è battaglia vera, Shoji difende l’attacco senza muro di Sokolov poi Rossi mura il nuovo +1 Latina (22-21): la Taiwan Excellence non si ferma, Starovic a muro e l’ace di Maruotti consegnano il set ai padroni di casa (25-22). Nel terzo set ci sono di nuovo Kovar e Stankovic per Sander e Candellaro, la Cucine Lube Civitanova prova a reagire (3-6), ma Latina riacciuffa subito i biancorossi (7-7) con Savani.

Medei inserisce Zhukouski in regia, la Taiwan Excellence continua a mettere in difficoltà i campioni d’Italia con un attacco efficace e grande intensità in difesa (14-11) mentre i cucinieri tornano a sbagliare davvero molto dai nove metri. Nonostante questo la Lube resta lì con Juantorena (19-19) ma il muro su Kovar rilancia di nuovo Latina (21-19): tornano dentro Sander e Candellaro, si va ai vantaggi dove dopo aver annullato due match ball e non aver sfruttato una palla set, i campioni d’Italia cadono sul muro di Sottile su Sokolov (28-26).

Le interviste a fine match

Giampaolo Medei: “Complimenti a Latina che ha disputato un’ottima gara. Probabilmente la mia squadra non si aspettava un avversario così difficile da affrontare, mentre io sì, e forse non sono bravo io a farlo capire ai miei giocatori. Mi aspettavo una prestazione diversa, ho ruotato la formazione ma nessun giocatore ha espresso al suo massimo. La stanchezza e le tre gare in trasferta non sono scusanti, sappiamo che gli avversari giocano al meglio contro di noi: facciamo tesoro di questa sconfitta perché di partite nel genere ne avremo molte e dovremo farci trovare pronti. Anche quando abbiamo rischiato al servizio loro hanno ricevuto bene, ripeto Latina ha giocato molto bene mentre noi dobbiamo elevare sicuramente il nostro livello di gioco, specialmente al servizio dove abbiamo commesso troppi errori”.

Tsimafei Zhukouski: “Sono entrato nel terzo set in una gara molto difficile per noi: ho cercato di aiutare la squadra e siamo andati vicini alla vittoria del parziale ma purtroppo è mancato il guizzo finale. Complimenti a Latina che ha giocato bene e con il cuore, aspetto che forse a noi stasera mancava. Non era la nostra giornata, ora guardiamo avanti a testa alta perché ci attendono due gare molto toste con Trento e Modena”.

Enrico Cester: “Peccato per l’episodio del secondo set che ci ha penalizzato, ma a parte questo complimenti a Latina in primis, ha fatto una gran partita. Noi non li abbiamo messi in difficoltà, commettendo troppi errori in battuta e in quella situazione è difficile riuscire a portare a casa una gara del genere. Non ci sono alibi di stanchezza, non voglio tirarli fuori, tutti hanno giocato il turno infrasettimanale: bisogna dire soltanto che Latina ha giocato bene facendo meno errori di noi e merita la vittoria”.

Il tabellino

TOP VOLLEY LATINA: Cacciopola (l) n.e., Shoji (l), Gitto 3, Sottile 3, Le Goff 1, De Angelis, Corteggiani, Savani 10, Rossi 11, Ishikawa n.e., Maruotti 13, Kovac n.e., Huang, Starovic 12. All. Di Pinto.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 13, Candellaro 4, Sander 7, Marchisio n.e.. Juantorena 14, Casadei n.e., Stankovic 1, Kovar 3, Grebennikov (l), Christenson 2, Cester 6, Milan n.e., Zhukouski 1. All. Medei.

ARBITRI: Florian; Pozzato.

PARZIALI: 25-21 (28’); 25-22 (30’); 28-26 (35’).

NOTE: 1331 spettatori, incasso non comunicato. Latina: 14 battute sbagliate, 5 aces, 9 muri vincenti, 58% in ricezione (40% perfette); 46% in attacco. Lube: 17 b.s., 0 aces, 8 m.v. 60% in ricezione (35% perfette), 51% in attacco. Mvp Savani







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2017 alle 20:49 sul giornale del 30 ottobre 2017 - 268 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube