Volley: una Lube tenace strappa i tre punti a Vibo (3-1)

Lube Volley 15/10/2017 - La Cucine Lube Civitanova inizia bene il suo percorso nel campionato di SuperLega, battendo per 3-1 al PalaValentia la Tonno Callipo Calabria Vibo e conquistando così i primi tre punti della stagione.

Un match conquistato con tenacia dai campioni d'Italia, costretti dopo soltanto 5 punti a rinunciare al bomber Sokolov (distorsione alla caviglia destra): al suo posto c'è Casadei. Christenson si affida così soprattutto agli schiacciatori Juantorena e Sander (entrato per Kovar), che rispondo presente con rispettivamente 20 punti e un mostruoso 86% in attacco e 16 punti con il 55%.

Il gioco cuciniero si basa soprattutto su loro due, contro una Vibo dura a morire nonostante le difficoltà in ricezione ma capace di tenere alte le percentuali di attacco (53% di squadra e Patch-Lecat sugli scudi). Ne viene fuori un match nervoso, con tanti break e contro break, errori al servizio (22 Vibo, 26 Lube) in cui il sangue freddo dei biancorossi nei finali di parziale ha fatto la differenza, nonostante il calo di tensione e la rimonta soltanto sfiorata nel terzo set.

La partita

Medei parte con Christenson-Sokolov, Stankovic-Cester, Juantorena-Kovar, Grebennikov. Subito tegola sulla Cucine Lube Civitanova che sul 2-3 del primo set perde Sokolov per una distorsione alla caviglia accusata a ricadendo da muro: al suo posto Casadei. I biancorsosi reagiscono bene e grazie al servizio di Christenson (2 ace) vanno sul 5-10, ma i calabresi rimontano subito con Verhees che prima mura Kovar (9-11) poi mette giù il -1 (11-12), l'ace di Coscione vale la parità (14-14).

Sul 17-17 Medei inserisce Sander per Kovar (l'uscita di Sokolov lo permette), la Lube riparte con l'ace Stankovic (18-19) e il muro di Cester (20-22) ma non sfrutta la palla del possibile +3 e Lecat piazza il 22-22 mentre Patch viaggia con oltre il 70% in attacco. Il rush finale è però tutto dei campioni d'Italia, prima Sander (75%) poi Stankovic a muro consegnano il parziale alla Lube (23-25).

Secondo set che si apre ancora nel segno di Sander (tre ace per il 3-7), Vibo non ci sta e prova a forzare il servizio trovando buone risposte da Lecat e Deivid per l'8-8. Continuano ad alternarsi break e contro break: con il servizio di Juantorena la Lube va sul 9-12, Vibo grazie a difesa e muro rimonta e trova anche il vantaggio (13-12), i campioni d'Italia scappano di nuovo con Sander (14-17). Candellaro entra per il servizio e trova l'ace del +4 (16-20), break che la Lube stavolta tiene fino in fondo (22-25). Juantorena, bersagliato dal servizio di Vibo, chiude con il 100% in attacco.

Nel terzo parziale Vibo parte bene forzando tantissimo al servizio (5-1), Sander risponde sempre dai nove metri (6-4) ma l'inerzia del set non cambia, Lube che soffre in ricezione e i calabresi attenti a muro (10-5). Il solito Sander prova a guidare la rimonta (pipe del 15-13 sul suo turno di battuta), Medei gioca la carta Kovar come opposto per Casadei in prima linea, ma non basta a competare la rimonta: Vibo è più continua (22-17), la Lube fallosa (11 errori punto nel set) Sander e Juantorena ci provano fino all'ultimo (23-22), Patch (5 punti nel set) chiude 25-22.

I calabresi ora ci credono e guidati da Lecat trovano subito il +2 (5-3), il turno al servizio di Christenson permette alla Lube di rientrare e sorpassare (8-9): ora è battaglia punto a punto (14-14), torna Kovar per Casadei. Ancora Christenson dai 9 metri rompe l'equilibrio (15-17), Juantorena e Stankovic firmano il +4 (17-21): Vibo è tenace e resta lì, ma il colpo di reni è della Lube, 21-24 e 23-25 con brivido finale sull'invasione di Antonov.

Le parole dei protagonisti del match

Giampaolo Medei: "Sappiamo che il campionato di SuperLega è complicato e stasera l'abbiamo capito subito. Ci aspettavamo una partita dura e così è stato, contro una Vibo molto aggressiva e determinata dopo la sconfitta in Coppa Italia. L'infortunio di Sokolov? Speriamo non sia niente di grave per recuperarlo il prima possibile, un aspetto che ci ha costretto a modificare il nostro assetto trovando le soluzioni giuste, bravo Christenson a gestire il cambio palla. La Tonno Callipo ha preso molti rischi in battuta mentre noi potevamo meglio gestire alcuni momenti del match. Ora pensiamo a Ravenna, un avversario in forma che mercoledì arriverà all'Eurosuole Forum per una partita di Coppa Italia da dentro-fuori, dove mi aspetto una Lube che tiri fuori il massimo migliorando il suo livello di gioco e di aggressività".

Taylor Sander: "Una vittoria sofferta, in una gara difficile dove Vibo non si è mai arresa, giocando molto bene al servizio. Per noi è stato un match subito in salita con l'infortunio di Sokolov: dunque posso dire che è stato un successo molto importante per noi. Sono felice di essere tornato a giocare in Italia, ho visto subito stasera che in questo campionato il livello è sempre molto alto".

Dragan Stankovic: "Una partita difficilissima, specialmente dopo l'infortunio di Sokolov. Siamo riusciti a vincerla e in questo momento è il fatto che conta di più, con un sestetto nuovo e fuori casa in un campo complicato. Sappiamo che dovremo lavorare ancora tanto per migliorare: adesso mercoledì ci attende una partita fondamentale dove spero che riusciremo a dare di più rispetto a stasera, servirà per battere Ravenna".

Il tabellino

TONNO CALLIPO VIBO VALENTIA: Costa 10, Coscione 1, Marra (l), Lecat 14, Izzo, Corrado n.e., Antonov 9, Massari, Domagala n.e., Torchia (l) n.e., Verhees 11, Patch 16, Presta n.e. All. Tubertini.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Sokolov 1, Candellaro 1, Sander 16, Marchisio n.e., Juantorena 20, Casadei 4, Stankovic 8, Kovar 1, Grebennikov (l), Christenson 5, Cester 5, Milan n.e., Zhukouski. All. Medei.

Arbitri: Zavater (Rm); Canessa (Ba).

Parziali: 23-25 (30’); 22-25 (29’); 25-22 (32’); 23-25 (32’).

Note: 1950 spettatori, incasso 10.500,00 Euro. Vibo Valentia: 22 b.s., 9 aces, 5 muri vincenti, 34% in ricezione (16% perfette), 53% in attacco. Lube: 26 b.s., 11 aces, 7 m.v., 47% in attacco (29% in ricezione), 53% in attacco.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2017 alle 21:04 sul giornale del 16 ottobre 2017 - 274 letture

In questo articolo si parla di pallavolo, sport, volley, volley lube

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aN1p