Al via domenica 24 settembre il VI Festival del Giornalismo d’Inchiesta delle Marche

05/09/2017 - Manca meno di un mese all’inizio del Festival del Giornalismo d’Inchiesta delle Marche, che si svolgerà da domenica 24 a sabato 30 settembre. Una settimana intensa, che toccherà diversi aspetti del giornalismo.

Il Festival, alla Sesta Edizione, è organizzato da due Associazioni culturali osimane (lo Ju-Ter Club Osimo e il Circolo +76) e ha il patrocinio dell’Ordine dei giornalisti delle Marche e del Consiglio nazionale.

Si tratta di una iniziativa di grande prestigio che, nelle precedenti edizioni, ha ospitato personaggi di grande rilievo come il Presidente del Senato Pietro Grasso (all’epoca Procuratore Antimafia), il Procuratore Giancarlo Caselli, Ferruccio De Bortoli, Giovanni Minoli, Gianluigi Nuzzi, Gianluigi Paragone, Marco Lillo, le sorelle Bice e Carla Biagi, Lirio Abbate, Mario Giordano, Davide Parenti e Nadia Toffa (Le Iene), Antonio Ricci (Striscia La Notizia), Andrea Vianello, Pino Scaccia e tantissimi altri. Si parlerà di inchiesta e non solo.

L’anteprima sarà dedicata a un clamoroso caso di cronaca, l’omicidio di Marta Russo, la studentessa uccisa con un colpo d’arma da fuoco, nei viali dell’Università La Sapienza, mentre stava andando a lezione. Il protagonista della serata sarà Mauro Valentini, un giornalista che ha indagato a lungo su quel caso e che ha rivelato particolari inediti nel libro “Marta Russo: il mistero della Sapienza”. L’apertura ufficiale del Festival sarà una novità assoluta.

Si comincia cioè con un Docufilm che racconta il lato umano e più personale di un personaggio amatissimo dal pubblico italiano, Alberto Sordi. Il film si intitola “Alberto il grande” ed è stato realizzato dal regista Luca Verdone per volontà dalla Fondazione intitolata all’Albertone nazionale, presieduta da Carlo Verdone.

Proprio a Carlo Verdone ed alla “Fondazione Alberto Sordi per i Giovani” sarà assegnato un riconoscimento per “l’impegno profuso nei confronti delle Giovani generazioni”. “Il Docufilm – ha dichiarato il direttore artistico Gianni Rossetti – è una forma diversa di fare approfondimento.

Abbiamo voluto aprire il Festival in maniera insolita che, ci auguriamo, possa essere apprezzata dal pubblico. “Alberto il Grande” è stato realizzato da Luca Verdone con il contributo della Regione Lazio e per la nostra regione sarà una novità assoluta.

Conosceremo l’aspetto umano di un personaggio che è considerato uno dei “mostri” della commedia all’italiana e uno dei massimo esponenti della romanità cinematografica, assieme a Marcello Mastroianni, Aldo Fabrizi e Anna Magnani. Il regista Luca Verdone sarà premiato per “per aver raccontato con sensibilità, l’anima, il pensiero e l’italianità dell’Albertone nazionale”.

Altra novità assoluta per il Festival osimano la giornata dedicata al giornalismo sportivo. Sarà un omaggio a una trasmissione radiofonica storica, “Tutto il calcio minuto per minuto”. Gli ospiti saranno le “voci” che hanno segnato il successo di quella trasmissione che ancora oggi sta ottenendo straordinari risultati di ascolto: Riccardo Cucchi, Massimo Carboni, Simonetta Martellini, Ezio Luzi, Nicoletta Grifoni.

Il Premio “Giornalisti in prima linea” sarà assegnato quest’anno ad Alberto Matano per le inchieste presentate nel programma “Sono Innocente” (Rai3), uno dei più importanti successi dell’ultima stagione televisiva. Il Festival del giornalismo d’inchiesta non poteva ignorare la trasmissione simbolo, ovvero Report di Rai3.

L’ospite d’onore sarà Sigfrido Ranucci che da alcuni mesi si è sobbarcato la gravosa eredità di Milena Gabanelli e guida la magnifica squadra di Report. A Sigfrido Ranucci sarà consegnato il premio inchiesta 2017.

La serata finale sarà dedicata a una nuova importante iniziativa editoriale dell’Editrice del Fatto quotidiano, ovvero Millennium. A parlare di questa affascinante avventura editoriale sarà il direttore Peter Gomez (che è anche direttore del Fatto quotidiano.it) al quale sarà consegnato il Premio inchiesta 2017.

Come è ormai consuetudine, una intera giornata sarà dedicata alla formazione. Si parlerà di giornalismo e sociale media. Il corso sarà tenuto da Sara Bertuccioli e Paola Adragna, giovani giornaliste formatesi all’Ifg di Urbino ed attualmente impegnate in redazioni di quotidiani on line di rilievo nazionale. Maggiori informazioni sul sito: www.juterclub.it.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-09-2017 alle 16:22 sul giornale del 06 settembre 2017 - 529 letture

In questo articolo si parla di cultura, festival giornalismo d'inchiesta osimo