Il Piano Italia di Whirlpool prosegue con Albacina

Whirlpool 07/07/2017 - Whirlpool conferma che sono in corso colloqui esplorativi con il Gruppo Marella, le istituzioni e le parti sociali al fine di valutare attentamente la validità del progetto di riconversione industriale dello stabilimento di Albacina (AN) presentato dall’Ing. Marella.

Il progetto potrebbe generare oltre 100 posti di lavoro, beneficiando dei vantaggi strategici del sito sia per quanto riguarda la sua conformazione sia per il suo posizionamento baricentrico rispetto ai cantieri cui il business si rivolge. L’Ing. Marella rappresenta la terza generazione di una famiglia di imprenditori attivi nel settore delle costruzioni e il progetto di reindustrializzazione presentato dal suo Gruppo potrebbe costituire una concreta opportunità per la Regione Marche e per il territorio dell’intera provincia di Ancona.

E’ infatti basato su una tipologia di prodotto rivolto ad un settore in costante crescita: prefabbricati in calcestruzzo per edilizia cimiteriale e civile. Davide Castiglioni, Amministratore Delegato Italia e Vice Presidente Operazioni Industriali Whirlpool Europa, Medio Oriente e Africa: “ A quasi due anni di distanza dall’adozione del Piano Industriale Italia, Whirlpool ha già effettuato circa 250 milioni degli investimenti previsti in processi, prodotti e Ricerca & Sviluppo su un totale di oltre 500 milioni di euro previsti entro il 2018 e riorganizzato i 6 siti industriali, ognuno con una sua missione specifica e sostenibile. – ha dichiarato. “Il nuovo stabilimento Whirlpool di Melano (AN) è stato trasformato nel Polo centrale della regione EMEA per la produzione di tutti i piani cottura che comprende numerose tipologie e finiture, fino all'altissima gamma. Entro aprile 2018, assorbirà tutto il personale del sito di Albacina, dove è cessata l'attività produttiva.”

“ Questa mattina – aggiunge il Presidente della regione Marche Luca Ceriscioli – ho avuto modo di incontrare Francesco Marella insieme ad alcuni dirigenti Whirlpool. E’ stata l’occasione per conoscere il progetto di riconversione dello stabilimento di Albacina. Un progetto che parla di futuro, di opportunità di rilancio e di nuova occupazione. Voglio ancora una volta ringraziare la Whirlpool. Ancora una volta dimostra l’attaccamento per il territorio e le Marche”. Rispetto alla reindustrializzazione di Albacina, Whirlpool ha dichiarato sin dal primo giorno dell'acquisizione di Indesit Company che avrebbe fatto il possibile per contenere l'impatto sociale che il piano industriale avrebbe generato, come dimostrano i recenti successi ottenuti con la reindustrializzazione dei siti di None (TO) e Teverola (CE).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-07-2017 alle 16:52 sul giornale del 08 luglio 2017 - 1166 letture

In questo articolo si parla di economia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/aK3w